Pompea lancia ‘Happy Body System’ e si riposiziona in equilibrio tra moda e benessere

18 novembre 2014

On air su reti Rai un 20” con la creatività di we are no ego, la regia di Gaetano vaudo per Circus Studio

 

 

Pompea, azienda italiana leader nella produzione di calze e collant di standard elevato, lancia, attraverso una campagna pubblicitaria in onda sulle reti Rai, da oggi al 6 dicembre 2014, la nuova linea Happy Body System. Un 20” emozionale che racconta le proprietà dei nuovi prodotti Pompea, evocando i benefici che i collant apportano a chi li indossa: una sensazione di benessere, la stessa di un light massage manuale.

Ambientato in un’atmosfera volutamente domestica, lo spot, attraverso un linguaggio ironico e quotidiano, accosta il piacere avvolgente di un massaggio professionale al benessere percepibile attraverso la tecnologia Happy Body System. La musica è allegra e identificativa. Si respira positività e relax.

Concept e direzione creativa dello spot sono di we are no ego, la regia è di Gaetano Vaudo per la casa di produzione Circus Studio. In controtendenza con i principali competitor, Pompea ha scelto di non avere un testimonial per lasciare che la creatività racconti con semplicità e chiarezza la promessa di prodotto.

Un ritorno in comunicazione che vuole essere il primo passo di un rilancio sostanziale del brand. Il lancio del prodotto, così come la campagna di comunicazione, segnano l’inizio di una nuova era di sviluppo dell’azienda e di riposizionamento del brand. L’obiettivo prioritario è divenire simbolo di un benessere autentico che si coniuga con moda e quotidianità. Pompea è una realtà imprenditoriale dinamica, con una previsione di fatturato 2014 che si attesta intorno ai 78 milioni di euro. L’Italia registra una quota del 75% contro il 25% dell’estero, ma la strategia, a breve termine, prevede una consistente crescita del brand nei mercati internazionali. E’ recente il riassetto del Cda, dove al presidente Alberto Rodella, si affiancano i due consiglieri esterni Adolfo Vannucci e Ileana Pinelli.