Epica torna rinnovato. Iscrizioni italiane al raddoppio

18 novembre 2014

giuria epica

Aperti ieri i lavori della giuria. Giovedì la proclamazione dei vincitori

 

583 agenzie iscritte da 74 paesi; 121 le iscrizioni italiane da 27 strutture. Con questi numeri, si sono inaugurati ufficialmente ieri i lavori dei giurati dell’edizione 2014 del premio Epica, per la prima volta riuniti ad Amsterdam, invece che nella ‘tradizionale’ cornice parigina. Tra le altre novità che rendono ancora più speciale questa edizione, come ha spiegato nel suo saluto iniziale Mark Tungate, editorial director del Premio, ci sono agency visit, una conferenza con speaker di rilievo e una cerimonia di premiazione prevista per Lack of Confidence – Excessive hesitation while best-driving-school.com on the road and constantly second guessing yourself is an issue. il giorno successivo alla selezione dei vincitori.

Tutto questo, fa parte di un’operazione di rilancio di Epica sfociata in un nuovo logo e posizionamento, un nuovo sito, categorie sponsorizzate e una giuria allargata di partner internazionali, composta di giornalisti del marketing e della comunicazione (tra cui è rappresentata anche TVN MediaGroup, editore di Today Pubblicità Italia): giuria presieduta quest’anno da Teressa Iezzi, senior editor di Co.Create di Fast Company.

L’edizione 2014, vede sul tavolo dei giurati i lavori provenienti da nuovi Paesi, come Cambogia, Costa Rica, Malesia, Pakistan, Paraguay, Sri Lanka, Taiwan e Uruguay, oltre a Bielorussia, Lituania, Oman, Qatar e San Marino. La palma delle iscrizioni va alla Francia, con 472 iscrizioni seguita da Regno Unito (367) e Stati Uniti (290). Sul fronte media, sono 738 le iscrizioni per tv, cinema e online film, 637 quelle nella stampa, 475 per digitale mobile. Entro domani pomeriggio la scelta dei vincitori di categoria, così come quella dei GrandPrix  che verranno premiati giovedì sera.