Snam racconta la biodiversità in 300 scuole italiane. Tbwa\Italia firma la creatività

14 novembre 2014

Silver realizza il calendario artistico Snam 2015 rielaborando i lavori dei bambini

 

Tbwa\Italia è partner creativo di  ‘Storie che raccontano il futuro’, il progetto educational ideato e promosso da Snam sulla biodiversità e rivolto ai bambini delle scuole primarie, realizzato con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in collaborazione con Federparchi-Europarc Italia.

L’obiettivo del progetto è stimolare nei bambini la personale e creativa rappresentazione della biodiversità e del rapporto armonico tra le infrastrutture energetiche che Snam realizza e l’ambiente in cui queste si inseriscono.

Sono stati quasi 18.000 gli alunni coinvolti, 333 le scuole che hanno partecipato sull’intero territorio italiano e oltre 2.000 i lavori prodotti dagli alunni. L’insieme degli elaborati ha inoltre rappresentato l’elemento portante per l’elaborazione del calendario artistico Snam 2015, affidato al tratto inconfondibile di Silver, il papà di Lupo Alberto, che ha realizzato le 12 tavole del calendario rielaborando i migliori lavori inviati dalle scuole.

Tbwa\Italia ha partecipato a ogni fase del progetto: dal posizionamento di Snam come società attenta e sensibile all’integrazione tra infrastrutture e natura, alla direzione creativa del calendario artistico. L’agenzia ha, quindi, affiancato Snam nell’ideazione di 6 audio storie contenute nei kit inviati alle scuole. Sotto forma di fiaba, sono narrate storie come quella del rospo Fosco e del capriolo Frizzy, ispirate ai reali interventi di protezione faunistica che Snam effettua nel corso della realizzazione delle sue opere.

La progettazione e lo sviluppo dei contenuti didattici del progetto educational è stato affidato agli esperti di Design Box. Le media relation sono stati curati da Lead Communication.

Per Tbwa\Italia hanno lavorato Moreno De Turco, art director,  Mirco Pagano, copywriter, con la direzione creativa esecutiva di Francesco Guerrera e Nicola Lampugnani. La casa di produzione è Eccetera.