Edelman, l’87% dei consumatori vuole un legame più stretto con i brand  

13 novembre 2014

Presentata la ricerca ‘Brandshare’ 2014 

 

 

L’87% dei consumatori desidera una relazione più stretta con i brand. Questa è l’indicazione principale che emerge dal ‘Brandshare’, la ricerca effettuata da Edelman su 15 mila persone in 12 Paesi del mondo, che, per il secondo anno, ha posto sotto la lente di ingrandimento la relazione comunicativa tra brand e consumatori.

Soddisfare i bisogni razionali ed emozionali legati al prodotto non basta più: i consumatori oggi chiedono un terzo step, cioè essere ‘ispirati’ dai propri marchi di riferimento. In pratica significa che,  sostanzialmente, i brand dovrebbero suggerire modelli comportamentali virtuosi, che possano essere presi a esempio e applicati nella vita di tutti i giorni, agendo non soltanto sulla sfera di influenza del singolo consumatore, ma nella direzione di cambiamenti collettivi della società.

I brand, insomma, dovrebbero riuscire a cambiare prospettiva da un ‘cosa e chi’ a un ‘come e perché’ nella comunicazione dei propri valori ai consumatori. In generale, sono tre gli aspetti che i consumatori reputano più importanti per migliorare la propria relazione con i brand: la prontezza di risposta rispetto alle richieste dei consumatori (78%), la trasparenza nella comunicazione (68%)e la partecipazione nel processo di sviluppo dei prodotti (52%). Perché i consumatori chiedono sempre più di poter interagire su decisioni relative a diversi aspetti dei brand e si dicono pronti a ‘ricompensarli’ di conseguenza.

Una filosofia che, se trasposta in comunicazione, può riuscire ad ispirare forme di storytelling molto più coinvolgenti e ‘bidirezionali’. I vantaggi di una buona comunicazione tra i brand e i consumatori registrano un aumento medio dell’11% nella disposizione dei consumatori a compiere azioni a favore dei brand, come acquistare (8%), difendere (10%), raccomandare i prodotti (12%) o condividere informazioni personali (11%) e contenuti dei brand (12%).