Tradedoubler lancia ADAPT per la business intelligence

10 novembre 2014

Informazioni più smart grazie a miglioramenti nel traffico e nella tecnologia

 

Tradedoubler, operatore europeo del performance marketing, ha lanciato ADAPT, uno strumento di business intelligence che permette ai professionisti del marketing digitale di accedere rapidamente ai Key Performance Indicator (KPI) di cui hanno bisogno per prendere decisioni migliori.

ADAPT fornisce informazioni in tempo reale sui risultati dei programmi di marketing, grazie a un pannello di controllo personalizzato che visualizza i dati complessi e permette agli utenti di fare un’analisi e ottimizzare i risultati. Questo è il primo di una serie di nuovi prodotti pianificati nel corso del periodo di implementazione della nuova strategia aziendale di Tradedoubler, che ha l’obiettivo di posizionare l’azienda come partner di riferimento per il performance marketing grazie alla qualità del traffico, alla tecnologia e all’esperienza in materia.

“I test dimostrano che l’eccesso di informazioni ci induce a prendere le decisioni sbagliate, o peggio ancora, ci impedisce di prendere una decisione – afferma Matthias Stadelmeyer, ceo di Tradedoubler -. ADAPT fornisce solo le informazioni rilevanti per il marketing e le vendite, dove e quando sono necessarie”.

La nuova strategia di Tradedoubler è quella di diventare il leader nell’erogazione di informazioni più smart grazie all’ottimizzazione di più sorgenti di traffico di qualità, all’uso della propria tecnologia proprietaria per il performance marketing, e alla comprensione basata sui dati del comportamento dei consumatori online. La piattaforma tecnologica Tradedoubler verrà ampliata con l’integrazione di più fonti di traffico di elevata qualità, in modo da offrire ai clienti nuove opportunità di investimento nell’area del marketing digitale grazie a un pubblico molto più ampio.

L’azienda investirà anche nello sviluppo di una piattaforma integrata di advertising che consentirà l’ottimizzazione basata sull’analisi dei dati, in modo tale da migliorare la comprensione del comportamento degli utenti e rendere più efficaci gli investimenti in pubblicità. Come prima azione di questa fase, l’azienda sta assumendo un primo gruppo di 25 nuovi sviluppatori. “E’ il primo passo di un percorso che culminerà nell’ottimizzazione del target dei consumatori, basata sui dati di analisi, attraverso più piattaforme digitali”, ha concluso Stadelmeyer.