Made in Genesi firma la campagna #italiasicura

15 ottobre 2014

Dissesto idrogeologico e Sicurezza dell’edilizia scolastica al centro del progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

‘Se si cura l’Italia, l’Italia è più sicura’ è il claim della campagna #italiasicura lanciata, insieme al sito www.italiasicura.governo.it, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria, per affrontare due temi importanti e di grande attualità come il dissesto idrogeologico e la sicurezza delle strutture scolastiche.

L’idea creativa della comunicazione è stata realizzata dall’agenzia romana Made in Genesi, giovane realtà fondata da Alfredo Visca e Pietro Causati, che su questo progetto ha coinvolto il direttore creativo Fabio Ferri. La struttura creativa è stata incaricata la scorsa estate a seguito di una gara focalizzata proprio sul tema della prevenzione. L’agenzia è stata chiamata a realizzare una campagna che prevede due spot televisivi: uno, già on air, dedicato al dissesto idrogeologico, e un secondo film che sarà diffuso a novembre dedicato alla sicurezza delle scuole. Sono stati realizzati anche due radio da 30” e due spot da 15” destinati al web. La campagna unisce al tono di voce confidenziale e autorevole dello speaker, il geologo e divulgatore scientifico Mario Tozzi, il trattamento semplice e quasi naif del disegno animato colorato ad acquarello, riuscendo così ad affrontare tematiche importanti e serie, con la leggerezza sdrammatizzante del punto di vista dei bambini: il futuro del nostro Paese.

“Da un punto di vista creativo – spiega Fabio Ferri a Today Pubblicità Italia – non ci siamo limitati a realizzare delle infografiche, come spesso accade quando a comunicare è la Pubblica Amministrazione. Abbiamo scelto un tono più emozionale, puntando sulla semplicità per arrivare a tutti. Volevamo lasciare un senso di speranza, non guardare solo ai problemi, ma alle soluzioni. Per questo la campagna mette in evidenza l’importanza di una cura costante del territorio che deve andare oltre le emergenze”. Gli spot seguono una struttura narrativa simmetrica da campagna multisoggetto che, nella diversità, li rende parte di un unico piano di comunicazione multimediale dalla forte identità stilistica. Dopo un’introduzione comune che esalta le specificità morfologiche, artistiche e culturali che rendono unico il nostro territorio, entra nel merito della prevenzione e messa in sicurezza del ‘Paese più bello e delicato del mondo’. Un concetto che è reso dalla metafora visiva dell’Italia che, ruotando, cambia e si raddrizza.

“Un cambiamento verificabile e partecipato che i cittadini possono controllare attraverso il sito presentato dal Governo che consente di monitorare l’avanzamento dei lavori nella propria città, una comunicazione non più a senso unico, ma partecipata dai cittadini”, ha precisato il direttore creativo. Con Fabio Ferri, che da direttore creativo ha gestito anche l’Art Direction del progetto, ha lavorato il Copywriter Stefano Diana. L’Animation Compositing è di Barbara Di Pasquale. Alessandro Santoro è l’Illustratore, il Color Design è a cura di Fabrizio Burini in arte Zaelia Bishop, mentre il Graphic Design è di Cinzia Sportelli. Le musiche originali sono opera di Francesco Tigano. Sound Design/Cdp Audio: General Jingles/Sandro Turriziani.

Andrea Crocioni