Publicis al fianco della Fondazione Dottor Sorriso

17 settembre 2014

Regalare un po’ di gioia e spensieratezza ai bambini ricoverati in ospedale, è questo lo scopo della nuova campagna Sms solidale della Fondazione Dottor Sorriso Onlus, La magia di un sorriso, attiva dal 14 al 27 settembre. Con un sms al 45595 o con una chiamata da rete fissa allo stesso numero si può contribuire a garantire la presenza, una volta a settimana, per un intero anno, di due clown professionisti in 8 reparti pediatrici a lunga degenza e in 2 istituti di riabilitazione che ospitano bambini affetti da gravi disabilità intellettive e motorie.  Dottor Sorriso Onlus è la prima fondazione ad aver portato la clownterapia in Italia, quasi vent’anni fa, e oggi dona il sorriso a 18.000 bambini ogni anno.  Il messaggio chiave della campagna, declinata per stampa, radio e tv, è questo: regalare la magia di un sorriso significa permettere ad un bambino di continuare ad esserlo anche in ospedale. S

u questo concept si basa lo spot tv di 30 secondi della campagna, in cui l’immagine di un bambino impaurito che cammina a fianco di un dottore lungo un asettico corridoio di ospedale, prende progressivamente vita: la carta si rompe e una gioiosa rivoluzione ha inizio. Il dottore si tramuta in clown e come prima cosa “esplode” il suo inconfondibile naso rosso. Il piccolo assume un volto e pian piano la sua espressione triste e impaurita si scioglie in un sorriso complice e divertito. Intorno tutto prende colore e sul soffitto spunta un variopinto arcobaleno.

A commentare le immagini, raccontando cosa fanno ogni giorno i clown di Dottor Sorriso, è la testimonial della campagna, Rossella Brescia.La campagna è stata realizzata da Publicis (direttori creativi esecutivi: Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini; associate creative director e art director: Tommaso Canal; copywriter senior: Graziano Nani; account director: Francesca De Mola; cdp: Black Mamba; regia: Antonino Valvo & Stefano De Felici). Aragorn ha affiancato Fondazione Dottor Sorriso Onlus nel percorso di assegnazione dell’Sms solidale da parte delle compagnie telefoniche e si è occupata della veicolazione della campagna a livello nazionale attraverso la ricerca di spazi gratuiti presso concessionarie e l’attività di ufficio stampa su diversi media.