Allianz Group ‘assicura’ la creatività globale con Ogilvy & Mother

8 settembre 2014

L’agenzia di Wpp subentra a Grey

Il Gruppo Allianz ha reso noto che in seguito alla gara indetta per la creatività internazionale “Ogilvy & Mather assumerà la responsabilità come agenzia di comunicazione globale per Allianz. Mediacom rimarrà l’agenzia media globale”. L’agenzia di Wpp subentra così a Grey in carica dal 2009. Come anticipato da Today Pubbliclità Italia dello scorso 5 giugno il Gruppo assicurativo tre mesi fa aveva aperto un pitch. L’intento era di identificare un vero partner capace “di unirsi a noi nel nostro cammino per mantenere e migliorare la nostra posizione leader nel mondo – aveva dichiarato Joseph K. Gross, Head of Group Market Management di Allianz SE – . L’obiettivo era quello di trovare il miglior partner per Allianz in grado di affrontare le sfide di strategia di marca attuali e future. Allianz era alla ricerca di un partner commerciale forte e innovativo che sapesse proiettarci verso la trasformazione digitale”.

“Per raggiungere i nostri obiettivi abbiamo bisogno di lavorare in modo realmente integrato con un partner che possegga competenze altamente rilevanti. In Ogilvy abbiamo trovato le qualità che cercavamo, un partner forte e innovativo – ha sottolineato Christian Deuringer, Head of Global Brand Management di Allianz SE -. Negli ultimi cinque anni siamo riusciti a ringiovanire il marchio Allianz e creare uno dei più brand più forti a livello globale. Con la scelta di Ogilvy e Mediacom, rimaniamo impegnati con Wpp, che ci sta dando l’accesso a grandi talenti e capacità di innovarci con un respiro internazionale”. Al fine di rappresentare gli interessi globali e locali di Allianz, così come assicurazioni e asset management, la gara è stata condotta da Allianz SE insieme ad Allianz Germania, Allianz Italia, Francia e Allianz Allianz Global Investors.

L’incarico creativo, effettivo da ottobre 2014 per tre anni, comprende le aree della strategia di comunicazione del marchio attraverso la pianificazione sui media, le attività digitali, social, mobile e le piattaforme di sponsorizzazione globale. Ogilvy gestirà l’intero account da Düsseldorf, con il sostegno delle agenzie locali nei mercati core. Entro il 2015, si legge in una nota, la comunicazione sarà trasferita totalmente sotto la direzione di Ogilvy & Mother. L’esito della gara, dunque, potrebbe avere in futuro riflessi anche sul nostro mercato dove fino ad oggi le campagne pubblicitarie del Gruppo assicurativo sono state gestite da Y&R, ‘sopravvissuta’ al precedente riallineamento internazionale. Sul lato media planning in Italia Carat è in carica da ottobre 2013.