La Stampa e il Secolo XIX si alleano: nasce Italiana Editrice

4 agosto 2014

Nuova società partecipata al 77% da Fiat e al 23% dalla famiglia Perrone

 

Dall’incontro tra due quotidiani storici come  La StampaIl Secolo XIX nasce un nuovo gruppo editoriale. Si tratta di Italiana Editrice Spa, nuova società che sarà presieduta da John Elkann  e partecipata al 77% da Fiat e al 23% dalla famiglia Perrone, rappresentata in qualità di vicepresidente da Carlo Perrone (nella foto) che manterrà un ruolo attivo nel gruppo.  Obiettivo dell’unione, affrontare “con maggiore forza” le sfide del domani e “assicurare un futuro sostenibile” ai due giornali a fronte di quella che per il mercato non è  “una crisi passeggera o un aggiustamento, ma una rivoluzione di sistema senza ritorno”.Obiettivo degli editori, la “valorizzazione degli investimenti effettuati nel tempo da entrambe le società editrici e la creazione di un nuovo protagonista del panorama editoriale nazionale”. Un gruppo “solido e integrato”, spiega John Elkann, con oltre 240 giornalisti tra le due redazioni e una distribuzione complessiva di 260 mila copie. Il closing dell’operazione è previsto entro la fine dell’anno, dopo la notifica all’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni e il via libera dei consigli di amministrazione e delle assemblee dei soci. “La Stampa e il Secolo XIX – sottolinea Elkann – continueranno a uscire con le loro storiche testate, rafforzando ognuna il dialogo con il proprio territorio, ma al contempo avranno entrambe alle spalle un’unica società più efficiente e più solida dal punto di vista economico e finanziario, a tutto vantaggio dei lettori “. In questa scelta, spiega Perrone, “la volontà èquella di garantire al Secolo XIX un futuro all’altezza della sua storia”.