Cotto e Mangiato tiratura record per il numero di agosto

30 luglio 2014

Sarà in edicola dal primo di agosto il secondo numero del nuovo magazine di cucina Cotto e Mangiato. Con un venduto che già dai primi dati ha superato le 200.000 copie, con esauriti in molte aree d’Italia, il magazine ralizzato dalla Conti Editore – Gruppo Amodei che prende spunto dalla trasmissione di successo di Italia Uno condotta da Tessa Gelisio si prepara alla seconda uscita con una tiratura record di 500.000 copie. Una scelta fatta per essere presente capillarmente anche nelle edicole stagionali. Il secondo numero sarà ancora più ricco di ricette, oltre ottanta, con tanti consigli di alcuni tra i migliori chef italiani.

Il lancio di Cotto e Mangiato magazine è stato supportato da una importante comunicazione che ha visto il coinvolgimento dei quotidiani e dei periodici del gruppo, uno spot tv on-air sulle reti Mediaset e uno spot radio su Rds, Radio 105, Virgin Radio e RMC. Grande supporto e coinvolgimento anche dai social-media del gruppo e della pagina di Cotto e Mangiato che vanta circa 950.000 fans su Facebook. Le creatività della campagna di lancio di Cotto e Mangiato è dall’agenzia Nintynine. Anche per il secondo numero, e vista la massiccia tiratura prevista di 500.000 copie voluta per coprire tutti punti vendita compresi quelli stagionali, la campagna di promozione del nuovo magazine proseguirà per il mese di agosto e verrà ampliata sia con nuove creatività sia con spot, tv e radio sempre dal taglio diretto e al contempo divertente. Oltre al grande successo di vendite in edicola Cotto e Mangiato ha ottenuto un forte apprezzamento anche nella raccolta adv che viene curata direttamente dalla SportNetwork, la concessionaria del Gruppo Amodei.

Nel primo numero del magazine erano presenti oltre 25 pagine di pubblicità, numero che verrà replicato anche nei numeri successivi. Alla Conti Editore, la struttura che cura tutta la divisione della stampa periodica del Gruppo Amodei, dopo il successo di Cotto e Mangiato si sta già lavorando per la realizzazione di altri prodotti editoriali che vedranno la luce nel secondo semestre dell’anno.