Unilever avvia una revisione globale per le attività digitali

30 luglio 2014

Il colosso anglo-olandese rimette in discussione il roster di agenzie

Unilever, secondo la stampa estera, avrebbe rimesso in discussione il proprio roster di agenzie dedicato alle attività digitali per tutti i marchi. Il gigante anglo-olandese con sede a Londra ha arruolato MediaLink per affiancarlo nella ricerca, con l’obiettivo di rinnovare il parco agenzie per tutti i brand. In riesame la creatività, lo sviluppo web, il marketing online, il mobile, i social media e l’analisi dei dati. Le agenzie invitate a partecipare dovranno presentare entro metà agosto i progetti di comunicazione che le vedrà impegnate sino alla fine dell’anno, quando terminerà l’incumbent. Le agenzie partner di Unilever ad oggi sono Ogilvy di Wpp, Razorfish di Publicis, Huge di IPG, R / GA e Lowe Profero, Engine Group’s Noise, e l’agenzia indipendente VaynerMedia. A supportare la multinazionale anche le agenzie di PR come Edelman, GolinHarris e Weber Shandwick. Unilever nel dicembre 2013 ha annunciato una piano di ristrutturazione che ha ridimensionato il proprio organico di marketing a livello mondiale del 12% (800 persone). La società ha anche comunicato che avrebbe ridotto le spese di agenzia e di produzione commerciale. Dopo una gara media negli Usa, nel 2012, l’azienda aveva affidato il media buying a Mindshare e successivamente il global media planning a Phd.