Sky lancia la nuova stagione di calcio 2014/2015

17 luglio 2014

Oltre 2.000 partite live tra le quali centinaia in esclusiva. Successo del ‘Mondiale dei Mondiali’ in tv e sui social. A completare l’offerta, gli sport non calcistici: dal Motomondiale alla Vuelta di ciclismo

 

A pochi giorni dalla vittoria della Germania sull’Argentina nella finale di Brasile 2014 (con ascolti da record, il boom di Sky Go, dei social network e del web) Sky lancia la nuova stagione di calcio, all’insegna di tre grandi novità. La prima novità è rappresentata dalle grandi esclusive: dalle 128 partite di Champions League alle nuove Qualificazioni Europee a Euro 2016 e alla FIFA World Cup 2018 che si giocheranno nelle settimane di sosta dei campionati nazionali, dalla Bundesliga dei neo Campioni del Mondo, all’esclusiva della Guinness Champions Cup 2014 che tra soli 8 giorni segnerà l’avvio della nuova stagione, con in campo Roma, Inter, Milan e le grandi d’Europa. La seconda è l’assenza di soste. Ci sarà calcio praticamente tutti i giorni, grazie a oltre 2.000 partite live tra le quali centinaia in esclusiva, e più di 400 dei campioni del Mondiale brasiliano in campo sia nei weekend dei campionati, sia nei martedì e mercoledì di Champions, sia nelle qualificazioni a Euro 2016. La terza è una copertura ancora più capillare, non solo grazie alla diffusione e al successo di Sky Go, del web e dei social, ma anche per l’arrivo di nuove rubriche e di un rinnovatissimo ‘Sky Calcio Show’ in onda fino a mezzanotte, con due squadre di commentatori a darsi il cambio accanto a Ilaria D’Amico nel racconto della Serie A.

Inoltre, dopo il successo del Mondiale da Copacabana, torneranno gli studi con Marco Cattaneo e gli inediti racconti dello storyteller Federico Buffa, oltre al tradizionale appuntamento con Alessandro Bonan e Gianluca Di Marzio, Speciale Calciomercato, l’originale, che celebra il decimo compleanno.

Completa il quadro l’offerta di sport non calcistici che già in estate sarà composta da Motomondiale, F1, tennis con gli US Open, i Grand Prix di Atletica, il golf, il rugby, la Vuelta di ciclismo. Intanto, la pay tv archivia il Mondiale di calcio appena concluso con una ‘goleada’ di record sia in termini di ascolti tv, sia sul web e sui social network, sia per Sky Go. Il 24 giugno, giorno dell’eliminazione dell’Italia, ha segnato un doppio successo di audience: il match degli Azzurri contro l’Uruguay, infatti, con 2.972.650 di spettatori medi, il 12,59% di share e 3.769.146 spettatori unici, è stato l’evento più visto di sempre su Sky. A seguire, record anche per Sky Mondiale Show, con Ilaria D’Amico, visto da 1.143.824 spettatori medi, mai così tanti per uno studio post partita su Sky.  Successo d’ascolti anche per la finale: Germania-Argentina di domenica sera è stata infatti la partita tra squadre straniere più seguita di sempre su Sky, con 2.487.403 spettatori medi per i 120 minuti di gioco e 2.642.480 per i tempi supplementari. In totale la copertura complessiva di Brasile 2014 è stata di quasi 10 milioni di utenti unici, il 30% in più rispetto a Sudafrica 2010.

Durante la FIFA World Cup, Sky Sport ha confermato la sua leadership anche sui social network: l’account @SkySport è stato infatti il più retwittato in assoluto all’interno della conversazione italiana sui Mondiali. Inoltre, l’hashtag #SkyMondiali è stato il terzo più utilizzato in Italia e il primo tra quelli creati dai brand italiani per commentare la FIFA World Cup. Non c’è stato utente Twitter in Italia interessato ai Mondiali che non abbia visto almeno un tweet di Sky Sport. Nelle fasi più calde, #SkyMondiali ha fatto registrare oltre 78 tweet al minuto. E ancora: durante il weekend delle finali, i fan della pagina Facebook di Sky Sport hanno superato quota 1 milione e 500 mila. In totale, la community di Sky Sport su Facebook e Twitter ha superato i 2 milioni 700 mila iscritti, confermandosi la più grande, in Italia, tra tutti i brand all news sport, ed ha generato oltre 1,6 milioni di interazioni durante Brasile 2014. Il tutto senza dimenticare il sito skysporthd.it, che ha registrato quasi 4 milioni e mezzo di utenti unici e più di 5 milioni di stream views per i contenuti video. Infine, successo anche per Sky Go: i Mondiali sono stati seguiti in mobilità su smartphone, tablet e pc da  oltre 700 mila spettatori medi a settimana.