Bic e Sterling Cooper raccontano le intime ‘Confessioni di un rasoio rubato’

16 luglio 2014

Bic Italia e Sterling Cooper lanciano un video che racconta le crisi di identità di un rasoio da uomo rubato da una donna. Dopo le attività dedicate al punto vendita e al sito web donnabic.it, prosegue la collaborazione sul budget shaving: il divertente racconto di un rasoio maschile dall’analista diventa un video dove emerge in modo ironico e spiritoso l’invito che Bic rivolge alle donne per usare un rasoio a loro dedicato.

“L’intuizione creativa – osserva Lorenzo Cabras, ceo dell’agenzia – è quella di dare ironicamente voce a un rasoio da uomo, che viene prestato a un compito non suo. Troppo spesso, infatti, le ragazze rubano in bagno il rasoio del loro lui: in questo caso, un rasoio Bic 3. Per l’agenzia è senz’altro motivo di orgoglio firmare questo progetto per Bic, un brand così iconico e presente nell’immaginario collettivo”.

Il rasoio Bic 3 racconta all’analista tutto il suo smarrimento quando si trova sulla vellutata epidermide femminile. Il tutto in una scenografia d’autore firmata da Libero Gozzini, nome storico dell’illustrazione italiana. L’invito di Bic a tutte le donne è quindi quello di scegliere il rasoio pensato per loro: Bic Pure 3 Lady.

La campagna prevede una pianificazione del video su canali digitali e un comunicato radio sulle principali emittenti nazionali. Firmano il progetto Simone Cristiani, direttore creativo e copywriter, Matteo Mascetti, direttore creativo e art director. Casa di produzione: CiccioTun.