Activia Danone ‘cavalca’ il second screen con Mindshare e Shakira nella finale dei Mondiali

11 luglio 2014

La programmazione digitale della campagna lanciata a sincrono sia con l’on air tv dello spot, sia con la performance live della cantante. Il centro media ha utilizzato Xaxis Sync, sviluppato da Xaxis, la società di audience buying di GroupM

 

La performance live di Shakira in chiusura dei Mondiali di calcio 2014, con la finalissima di ieri,sarà l’occasione per Mindshare e Danone di testare un’innovativa modalità di pianificazione della campagna Activia che vede protagonista la cantante colombiana. Pertanto la programmazione digitale della campagna Activia sarà lanciata a sincrono sia con l’on air tv dello spot, sia con la performance live di Shakira.

L’iniziativa si articolerà lungo tutta la giornata di domani e avrà il suo culmine nel corso della cerimonia di chiusura dei Mondiali, in contemporanea con l’esibizione  della cantante. Per realizzare la campagna, Mindshare ha utilizzato Xaxis Sync, sviluppato da Xaxis, la società di audience buying di GroupM. Con Xaxis Sync Mindshare è in grado di pianificare la comunicazione web e mobile dei propri clienti non solo indirizzandola a un’audience caratterizzata da specifici interessi, ma anche in perfetta sincronia temporale con qualsiasi evento del palinsesto televisivo, cavalcando così il fenomeno del second screen.

“Questa iniziativa nel segno dell’innovazione è un’espressione del coinvolgimento attivo di Danone nella vita dei propri consumatori e della nostra capacità di stabilire con loro connessioni, fondate sugli interessi che ci accomunano. Rendendola possibile, Mindshare ha dimostrato ancora una volta di essere il centro media all’altezza delle nostre ambizioni”, ha commentato Valeria Surico, Marketing Connection Manager Danone.

“Danone ci permette di portare realmente il digital al centro delle strategie di comunicazione dei suoi brand. Siamo determinati a tradurre in progetti concreti tutta l’innovazione che il digital consente, per essere sempre più ‘adaptive’ rispetto al contesto, ai comportamenti dei consumatori e alle esigenze dei nostri clienti”, ha aggiunto Adriana Ripandelli, Head of Digital Mindshare.