Autunno a tutta informazione per La7. Raccolta in pareggio nel 1° semestre per tv e stampa

11 luglio 2014

Presentati ieri i nuovi palinsesti: arrivano Floris per 5 anni e la Ventura per Miss Italia. Urbano Cairo: “Obiettivo: aumentare gli ascolti. Con il multiplex lancio di nuovi canali a fine 2015”

 

Sono l’informazione e il prime time gli asset principali dei prossimi palinsesti autunnali de La7, che il presidente di Cairo Communication Urbano Cairo (nella foto) ha presentato ieri a Milano, confermando ufficialmente l’arrivo nella squadra di Giovanni Floris per i prossimi 5 anni.

Con il giornalista, “il canale vuole portare avanti un progetto di lunga durata – ha spiegato Cairo -.  Oltre al talk show in prima serata del martedì, gli sarà affidata anche una striscia quotidiana attorno alle 19,40 (di almeno quattro giorni, con il martedì ancora da definire), per dare al Tg delle 20 un piedistallo più alto che funga da riverbero positivo su  tutta la programmazione dell’access e del prime time”.

Dopo un anno in cui la priorità del nuovo proprietario de La7 è stata quella di mantenere la qualità dell’offerta facendo efficienza, operazione che ha consentito di mantenere il posto di lavoro a 415 dipendenti, di confermare le star e di acquistarne di nuove, Cairo ha ribadito di voler puntare sulla forte identità della rete che sa informare, raccontare ed emozionare. “Meglio seguire il filone forte con 600 ore di diretta, destinate a crescere”.

Oltre all’arrivo di Floris (il programma non ha ancora un titolo ma ci sarà la copertina affidata a Maurizio Crozza), la fisionomia del canale per la fascia serale sarà la seguente: dopo il Tg di Enrico Mentana, Otto e mezzo con Lilli Gruber, estesa anche al sabato, il lunedì Piazza pulita con Corrado Formigli, il giovedì Servizio Pubblico con Michele Santoro, il venerdì spazio allo show di Crozza e la domenica La gabbia con Gianluigi Paragone. Per il mercoledì Cairo pensa a una staffetta colorata di rosa con Le invasioni barbariche con Daria Bignardi, Anno uno con Giulia Innocenzi, L’aria che tira con Myrta Merlino e il telefilm con la decima stagione di Grey’s Anatomy; il sabato sarà appannaggio della fiction. Possibile il proseguimento di In onda con la coppia Alessandra Sardoni e Salvo Sottile. La mattina della rete punta ancora sull’informazione con Omnibus, Coffe Break con Tiziana Panella e L’aria che tira prolungato fino al Tg delle 13,30.

Il pomeriggio resta il punto debole della rete, dal momento che gli investimenti fatti lo scorso anno (Cristina Parodi  e Rita Dalla Chiesa) non hanno avuto sviluppi. “Il pomeriggio fa attualmente il 3% di ascolti con film e telefilm, ma è un territorio che va migliorato: le idee ci sono – ha detto Cairo -. Fondamentale è concentrarci sul prime time per scalare nella considerazione del pubblico”. La7 ha raccolto il 3,8% di share nel totale giornata (il 3,9% a maggio), con oltre 500 mila spettatori nel minuto medio e 11,6 milioni contattate ogni giorno, con una media del 4,6% di share nel prime time. Numeri che dovranno crescere, grazie anche a un’altra novità: l’arrivo di Simona Ventura per la 75esima edizione di Miss Italia in palinsesto il 14 settembre. Grazie alla sua conduzione, Cairo vuole superare il 10% di ascolti. Nel suo mirino ci sono poi “prodotti che possono essere accolti bene dal pubblico, ma non lo sport perché La7 no può competere con i budget miliardari richiesti”.

L’imprenditore ha commentato anche l’operazione di acquisto, da parte di Cairo Network, del multiplex: “un’operazione interessante economicamente per ottenere banda di trasmissione per lanciare nuovi canali, a partire da fine 2015”, quando la copertura sarà del 90%. “La raccolta adv ha registrato +5% nel primo trimestre, mentre il primo semestre sta andando discretamente senza segni più né segni meno, con giugno che ha subito inevitabilmente l’impatto dei Mondiali di calcio – ha proseguito -. I periodici, dopo un -10% nel primo trimestre hanno recuperato in aprile e chiuderanno il semestre di poco sotto al pareggio. Siamo il primo editore in Italia per copie vendute ogni settimana con 1,8 milioni”.

Anche per la ‘sorella minore’ La7d l’obiettivo è quello di crescere rispetto allo 0,5% di ascolti nel giorno con investimenti dedicati con la nuova stagione di Cuochi e Fiamme e i nuovi episodi di Dr. Oz Show. Grazie a questi risultati, Nell’ultima stagione televisiva il network (La7 e La7d) ha realizzato il 4,2% di share medio nel totale giornata con quasi 600mila ascoltatori nel minuto medio e il 5,1% con 1,4 milioni di spettatori in prime time nel minuto medio. L’audience web-social del network è di 1,6 milioni di browser unici. A maggio 5,5 milioni di video page view (+55% sul 2013), anche grazie al lancio del nuovo sito www.la7.it, 3,7 milioni tra Facebook, Twitter, Google Plus e YouTube (+93%).

“La tv rimane il mezzo centrale, con un portfolio di 500 aziende di cui 78 in esclusiva sul network. La raccolta online è inferiore all’1% – ha precisato Uberto Fornara, ad di Cairo Pubblicità-. Stiamo pensando a un’offerta di listino ad hoc per la striscia di Floris e a operazioni di product placement”.

 

Valeria Zonca