L’anima social di Ichnusa ‘conquista’ oltre mezzo milione di fan sulla pagina Facebook.

8 luglio 2014

Apprezzate le iniziative del Museo e ‘100+1 cose da fare in Sardegna’

Ichnusa conferma la sua anima social superando quota 500.000 fan, di cui 40 mila esteri, sulla propria pagina ufficiale di Facebook. Un successo ottenuto grazie a migliaia di fan pieni di entusiasmo che, negli anni, hanno contribuito a rendere la pagina uno spazio comune dove poter esprimere tutta la loro passione per la Sardegna e per la bionda del loro cuore, condividendo ogni giorno video, immagini, messaggi, musica, poesia e altro. Tra le iniziative che il brand promuove per coinvolgere gli utenti, ha molto seguito il Museo Ichnusa, il primo spazio espositivo virtuale e allestito con il contributo dei fan che, nato in occasione del centenario celebrato nel 2012, racconta la storia del brand ripercorrendo tutte le etichette storiche e le campagne di comunicazione più celebri, oltre a fornire approfondimenti sullo stabilimento produttivo di Assemini (CA). Tanti sono i fan che, all’interno del Museo, hanno condiviso immagini storiche di famiglia in compagnia di Birra Ichnusa: una di queste, ambientata nel 1958 al Bar Sport di Florinas, è stata scelta per essere protagonista di una delle retroetichette della Ichnusa da 66 cl. Per festeggiare, alcuni dei protagonisti della fotografia, i loro nipoti e il fan che l’ha postata si sono ritrovati per riscattarla 45 anni dopo proprio al Bar Sport. Un’altra iniziativa molto apprezzata dai fan è ‘100+1 cose da fare in Sardegna’, l’applicazione gratuita dedicata a tutti i viaggiatori che si apprestano a immergersi nei luoghi più suggestivi dell’isola per scoprirne meraviglie e tradizioni. L’app è consultabile su computer desktop e portatili, tablet e smartphone e può essere salvata sulla home del proprio mobile. Ichnusa ottiene buoni riscontri anche su Twitter (@birraichnusa) e su Instagram, dove gli utenti sono coinvolti in challenge e vere e proprie caccie al tesoro, tanto che, nel corso del 2013, hanno aiutato, attraverso le loro fotografie, a ritrovare e ricostruire la storia di diversi bicchieri storici di Ichnusa, ormai veri e propri tesori vintage. “Questo risultato testimonia ulteriormente il forte legame che Ichnusa ha consolidato con i propri consumatori – commenta la Group Manager Gaia Riccardi -. Grazie a loro la pagina Facebook è viva e rispecchia l’essenza del brand, dal 1912 sinonimo di socializzazione, incontro e comunicazione”.

TAGS