MP7 Italia sbarca in Borsa

7 luglio 2014

L’azienda di bartering pubblicitario approda nel listino AIM

Da oggi MP7 Italia, azienda attiva nel settore del bartering pubblicitario con oltre duecento cambi merce gestiti ogni anno, approda alla quotazione nel listino AIM di Borsa Italiana SpA, controllata da London Stock Exchange. La società, di cui è azionista di riferimento e presidente Marcello Piras, è guidata dall’ad Giorgio Ferrari (già direttore centrale in Publitalia ’80, ad di Mtv Pubblicità e di Publikompass), coadiuvato dai consiglieri Stefano Agostini, Aurelio Gorla e da Elisabetta Vascon per la parte Media. “La scelta di aprirci al mercato con la quotazione – dichiara Giorgio Ferrari – è funzionale ad accelerare ulteriormente le aree di sviluppo del bartering grazie all’internazionalizzazione del nostro modello di business e all’apertura verso settori merceologici che fino ad oggi abbiamo toccato marginalmente. Vogliamo rappresentare per gli inserzionisti il partner ideale per gestire a trecentosessanta gradi l’opportunità del cambio merce, senza mai sovrapporci agli investimenti in denaro e nel pieno rispetto degli accordi con i nostri Clienti; la possibilità di pagare la pubblicità con le proprie merci è, infatti, un’opportunità incredibile per portare in comunicazione prodotti nuovi, per attivare nuovi clienti e, soprattutto, per creare degli extra budget o salvaguardare il budget pubblicitario da eventuali tagli. Per la gestione delle merci operiamo con tutte le principali catene DO e GDO, i Discount, i grossisti, gli spacci aziendali e con molte strutture all’estero. MP7 Italia ha inoltre tre outlet per soli tesserati, con il quarto in apertura per fine luglio all’interno dell’aeroporto di Milano Malpensa, un portale di e-commerce, e nel 2013 ha anche aperto MP7 España, con sede a Madrid, per attivare il business sul mercato spagnolo”.