Asos in cerca di un partner media per l’Europa

4 luglio 2014

Dopo le dimissioni di Carat

Asos, rivenditore indipendente online di capi di abbigliamento e prodotti di bellezza, ha avviato una gara media per i Paesi Europei dopo le dimissioni del partner Carat.
A marzo il network e il retailer online che annovera tra i clienti anche la first lady americana Michelle Obama, hanno interrotto i rapporti.  Il portavoce Asos ha dichiarato: “Siamo alla ricerca in nuove idee e strategie per esplorare il nostro business e offrire ai nostri clienti nuove opportunità”. Asos è una piattaforma e-commerce fondata nel 2000 da (ex media buyer a Carat) e Quentin Griffiths. Acronimo di As Seen On Screen, ad oggi vanta nove siti, 65 mila prodotti, 21 milioni di visitatori al mese e oltre sette milioni di clienti attivi in 241 Paesi. Dopo aver chiuso l’anno finanziario al 31 agosto 2013 con 769,4 milioni di sterline di ricavi, pari a circa 912 milioni di euro (+39% sul 2012), l’obiettivo dell’azienda britannica è sfondare il muro del miliardo di sterline di ricavi (pari a 1,19 miliardi di euro). In Italia la piattaforma di e-commerce è sbarcata nel 2011.