Elizabeth Arden ‘indaga’ il proprio target con TheGoodOnes

3 luglio 2014

Promosso il progetto di Social CRM ‘Come gestisci lo stress?’

Porta la firma di TheGoodOnes il progetto di Social CRM ‘Come gestisci lo stress?’, promosso da Elizabeth Arden e legato alla linea Flawless Future Powered by Ceramide. Non si tratta di una tradizionale indagine su un campione di donne rappresentativo della popolazione italiana, ma di un’iniziativa strategica per ‘ascoltare’ e profilare le utenti della community di Facebook del brand cosmetico. Il progetto e l’applicazione sviluppati dall’agenzia guidata da Marco Marozzi ha consentito di raccogliere, in sole 3 ore, 500 donne tra i 25 e 35 anni, utenti attive della community di Elizabeth Arden sulla pagina del social network. In poche parole, tutte quelle utenti in target Flawless Future Powered by Ceramide che  quotidianamente scrivono, commentano o condividono sulla pagina Facebook di Elizabeth Arden.

Sono clienti piuttosto che potenziali clienti di Elizabeth Arden, in ogni caso, donne accomunate dalla stima per il brand. Il dialogo e il coinvolgimento sviluppato quotidianamente su Facebook e sui social network amplifica  opinioni e pensieri, raccoglie attitudini e preferenze. Più il livello di coinvolgimento è alto, più è  possibile profilare utenti e mappare comportamenti.

Dall’operazione ‘Come gestisci lo stress’ esce il profilo delle nuove donne Elizabeth Arden, le ragazze della generazione Y in target con Flawless Future Powered by Ceramide. Hanno una vita frenetica e sono molto impegnate (67%), reagiscono bene agli imprevisti (66%),  si concentrano per affrontare gli impegni per senso del dovere e ambizione (59%) e sanno organizzarsi bene per farlo (34%). Quasi due terzi del campione dichiara che la carriera è molto  importante. Si sentono brave e responsabili e vogliono che questo sia riconosciuto. Hanno una percezione positiva del futuro.Il tema dell’invecchiamento è il cuore dell’indagine in relazione a Flawless Future Powered by Ceramide.

Le donne della community Elizabeth Arden in target con il prodotto non hanno paura di invecchiare: è però interessante notare come metà di loro abbia nostalgia dell’aspetto che avevano di dieci anni prima, questo le rende nostalgiche dato che hanno un’età anagrafica di massimo 35 anni. In particolare, il 40% di loro dichiara esplicitamente di fare il possibile per minimizzare questi dieci anni ‘in più’. Eccole, le prime acquirenti di Flawless Future  Powered by Ceramide. Le altre hanno un atteggiamento positivo verso il futuro, a cui guardano con fiducia e consapevolezza, dichiarando di non essere così preoccupate (25% delle intervistate) della natura che segue il suo corso. Infine il 23% di loro si piace di più di 10 anni fa. La maggior parte delle intervistate affronta i momenti di stress non in maniera agonistica, tantomeno ansiosa, ma seguendo un metodo: ben il 50% delle intervistate sceglie un approccio sistematico, si occupano di ‘una cosa alla volta’. C’è poi chi risponde con ironia della propria disorganizzazione,  chi invece pianifica nel dettaglio la propria giornata. Tutte hanno un tratto in comune: cercano di ritagliare qualche minuto per sé, come mantra per affrontare gli impegni quotidiani.

Chi è dunque la donna Elizabeth Arden nel 2014? Tenendo conto che il campione analizzato è anagraficamente più ‘giovane’ del target tradizionale del brand, e che questa fascia di età è costantemente in crescita sui social network Elizabeth Arden. Si tratta di donne consapevoli, ambiziose, con  un atteggiamento  positivo verso il presente e di massima fiducia verso il futuro.L’indagine è stata elaborata dall’istituto di ricerca Squadrati con il quadrato semiotico.

Andrea Crocioni