Facebook, tre nuovi ingressi nella struttura italiana. Colombo: “Prosegue la nostra evoluzione”

2 luglio 2014

Ranzini (Corporate Communications), Querne (Marketing Communications) e Bononcini (Relazioni istituzionali)

In uno scenario che ha visto negli ultimi anni una crescita rilevante di Facebook Italia nel numero delle persone che utilizzano la piattaforma, arrivate oggi a 25 milioni totali al mese di cui 14 milioni si collegano ogni giorno da mobile, e delle aziende che fanno leva su Facebook come partner di business, l’ampliamento dell’organizzazione segna un ulteriore passo del social network verso nuove opportunità e progetti locali. Per la prima volta un responsabile Corporate Communications, Sara Ranzini, entra nel team, portando competenze e know-how per valorizzare le relazioni con i media e gestire la visibilità e la protezione del marchio. Contemporaneamente si uniscono al gruppo, Sylvain Querne al Marketing Communications, con la responsabilità di diffondere la conoscenza della piattaforma come strumento di business presso aziende, partner, agenzie e centri media e Laura Bononcini alle Relazioni Istituzionali, che si occupa di sviluppare e gestire i rapporti con istituzioni, associazioni ed esperti, sviluppando insieme progetti sul territorio. Il 2014 rappresenta un anno significativo per Facebook, con l’anniversario dei 10 anni dell’azienda, l’apertura della nuova sede italiana e il consolidamento di un team di professionisti di valore che stanno guidando questa evoluzione. “Stiamo entrando in un nuovo momento storico sia per la nostra azienda che per il nostro Paese dove, per continuare ad avere un impatto sempre più positivo, abbiamo deciso di investire in nuove figure che, mai come oggi, sono fondamentali – commenta Luca Colombo, country manager di Facebook Italia -. Sara, Sylvain e Laura daranno un contributo significativo alla nostra organizzazione ed evoluzione, mettendo a fattor comune l’esperienza pluriennale maturata in realtà di grande rilievo nazionale e internazionale. Grazie anche alla loro passione e a interessanti stimoli, potremo insieme esplorare nuove frontiere per guardare sempre più avanti”.