MSLGroup Italia chiude il 2013 a+2%. Segno più anche nei primi 5 mesi 2014

1 luglio 2014

L’agenzia punta su ricerca e analisi dei dati

 

MSLGroup Italia, network internazionale di comunicazione ed engagement che raggruppa MSL Italia e Publicis Consultants Italia e che fa parte del Gruppo Publicis ha chiuso il 2013 con una crescita del 2% sul 2012 e dopo tre anni consecutivi con il segno più. Questa tendenza positiva si conferma anche nei primi 5 mesi dell’anno in corso, grazie all’acquisizione di incarichi nell’area corporate  ecrisis e dalla riconferma da parte di aziende e associazioni con i quali l’agenzia ha rapporti duraturi nel tempo, tra cui British Airways, P&G e Chicco Artsana.

“Il trend di crescita conferma la bontà delle nostre scelte di cambiamento e innovazione, che vanno di pari passo con l’evoluzione della nostra professione di comunicatori – ha commentato nella nota diffusa ieri il ceo della società Daniela Canegallo (nella foto) -. ‘Media Unbounded’ così amiamo definirci, perché sempre più offriamo ai nostri clienti strategie di comunicazione e branding articolate e complete, multidisciplinari e multipiattaforma. Il cuore di ogni progetto è la ‘storia’, il contenuto, che viene poi declinato sui singoli mezzi, siano essi digital e non, per raggiungere il più ampio numero di persone”.

Altro aspetto su cui sta puntando l’agenzia è quello della ricerca e dell’analisi dei dati. Non a caso l’agenzia si avvale ora della collaborazione di due ricercatori senior e di due strategic planner, che stanno lavorando ad una serie di nuovi progetti proprio in questo ambitoVi è la convinzione, infatti, che la vera sfida, in futuro, risieda nella capacità di analizzare e interpretare, con metodologie innovative e non convenzionali, l’enorme quantità di dati a disposizione: chi li saprà utilizzare nel migliore dei modi potrà difendere al meglio la reputazione dei propri clienti e delineare le strategie di comunicazione più efficaci per ingaggiare il pubblico.