Con i Cyber Lions l’Italia torna a sorridere: argento per Saatchi & Saatchi e Coordown

19 giugno 2014

Un altro Leone d’argento entra nella valigia di ritorno di Saatchi & Saatchi: a vincerlo è ancora una volta ‘Dear future mom’ realizzato per Coordown Onlus, unico premiato per l’Italia in questa categoria, che lo vedeva due volte in shortlist insieme a ‘Hotel style’ di Aquest Verona.

Tre i Grand Prix assegnati: come ha ricordato il ceo del Festival Philip Thomas, “si tratta di una categoria molto complessa e quindi la giuria ha la possibilità di assegnare tre diversi Grand Prix per altrettante categorie”. Per la sezione Cyber Craft and the Web, a vincere è la Francia con ‘Pharrel Williams -24 Hour of Happy’  firmato da Iconoclast Paris per Universal/Iamother. “Questo progetto ha vinto numerosi Leoni d’oro – ha sottolineato il presidente della giuria Susan Bonds, ceo e fondatrice di 42 Entertainment –  quindi è emerso naturalmente tra tutti gli altri”. Il Grand Prix per Branded Games va invece agli Usa, con ‘The scarecrow’, ideato da Creative Artists Agency Los Angeles per Chipotle. “Chipotle già due anni fa ha cambiato il modo in cui i fast food fanno advertising – hanno spiegato i giurati – ma con questo videogioco è ulteriormente salito di un livello. Inoltre, il progetto è supportato da una grande campagna integrata”.

Il terzo Grand Prix è per il Social, una delle 7 nuove sottocategorie premiate nei Cyber (che passano così da 49 a 56). A vincerlo è la Svezia con ‘Live test series’, progetto realizzato da Forseman & Bodenfors Gothenburg per Volvo Trucks: “Totalmente sorprendente – ha evidenziato la giuria – perché di solito i veicoli commerciali si rivolgono a un pubblico business, mentre questa campagna ha avuto una diffusione a livello social impressionante, creando una grandissima aspettativa di volta in volta”. Tra i trend emersi osservando i progetti vincitori di Leoni, c’è un incremento delle produzioni corte e soprattutto sempre più numerosi progetti 1 to 1, a partire dal pluripremiato ‘Sweetie’ di Lemz Amsterdam per Terre des Hommes. Per quanto riguarda le nazionalità dei Leoni, a differenza di altre categorie dove il predominio anglosassone è ormai superato, nei Cyber resta molto evidente, soprattutto per gli Stati Uniti, che complessivamente vincono, oltre al Grand Prix, 5 ori, 21 argenti e 22 bronzi.

Laura Buraschi

Per visualizzare la winners list clicca qui: