Il Brasile conquista il Grand Prix Mobile Lions con ‘Protection Ad’ firmato FCB per Nivea

18 giugno 2014

La commistione tra digitale e fisico è il trend emergente

 

Una campagna stampa da cui si può staccare un braccialetto, metterlo al polso dei propri bambini e scaricare un’app per seguire i loro spostamenti sulla spiaggia e assicurarsi che non vadano troppo lontano: è con quest’idea, sviluppata per Nivea Sun Kids,  che FCB Brasil si è aggiudicata il Grand Prix Mobile Lions.

Jaime Robinson, presidente della giuria ed executive creative director di Pereira & O’Dell, spiega: “La case history ‘Protection ad’ è il perfetto matrimonio tra il giusto mezzo, il giusto messaggio e il giusto target”. La giuria oltre al Grand Prix ha assegnato 11 ori, 18 argenti e 24 bronzi. A bocca asciutta l’Italia che aveva solo 10 lavori iscritti, nessuno dei quali entrato in shortlist.

“La giuria di questa categoria – prosegue Robinson – è stata molto fisica. Abbiamo infatti voluto provare concretamente molte delle app e questo ci ha portato a saltare, ballare, giocare a tennis, masticare chewing gum… abbiamo persino rotto alcune cose all’interno della jury room”.

Tra i trend emersi nel Mobile Lions c’è infatti proprio l’unione tra digitale e fisico, che si traduce anche nell’utilizzo del mobile associato ad altri mezzi di comunicazione, ad esempio l’outdoor o la stampa, proprio come avviene nel progetto ‘Protection ad’.

La scelta di assegnare il massimo riconoscimento al lavoro di FCB Brasil non è stata oggetto di particolari discussioni: “Tutti gli ori avevano la possibilità di arrivare al Grand Prix, sono tutti bellissime idee eseguite in maniera perfetta e con la massima attenzione alla qualità della user experience – conclude Robinson – : ma ‘Protection ad’ è emerso naturalmente in mezzo agli altri”.

Laura Buraschi

Per visualizzare la short list clicca qui:

Per visualizzare la winners list clicca qui: