ZenithOptimedia: il mercato adv fa gol (+5,4%) grazie ai Mondiali di Calcio

17 giugno 2014

Boom del Mobile

La Coppa del Mondo FIFA, secondo le nuove previsioni di ZenithOptimedia, darà una spinta del 5,4%  al mercato adv globale pari a 1,5 miliardi di dollari  (3,9% nel 2013). La crescita continuerà a migliorare nel corso dei prossimi due anni, raggiungendo il 5,7% nel 2015 e 6,1% nel 2016, trainata dalla continua ripresa economica. L’evento sportivo porterà una ventata di ossigeno alla televisione, nei mesi di giugno e luglio, ma a beneficiare della Coppa del Mondo sono i social network, su cui gli inserzionisti hanno investito la maggior parte di budget. “La Coppa del Mondo è una grande opportunità per  raggiungere un pubblico appassionato e coinvolto in tutto il mondo – ha dichiarato Steve King (nella foto), ceo di ZenithOptimedia -. Mentre la televisione resta centrale, gli inserzionisti per la prima volta investono nei media digital. Nei prossimi anni, la pubblicità su Internet avrà un ruolo ancora maggiore per integrare la brand building con la televisione”. L’Europa occidentale, Zenith, prevede per quest’anno un complessivo rafforzamento del comparto adv  del +2,2%, contro il 1,7% del mese di aprile. Ad alzare l’asticella è la Svezia che passa da una crescita dello 0,1% ad un  2,8% nel 2014. Per il mercato Uk, in rapida crescita si prevede un  +5,1%. Ad indebolire l ‘Europa centrale e orientale rimane il conflitto in Ucraina, che spaventa gli inserzionisti (-32,5%). L’economia russa ha sofferto di sanzioni imposte dagli Stati Uniti e dall’Unione europea, e porta a declassare le previsione di crescita 2014 per la Russia dal 9,0% al 6,9%. Le nostre previsioni per Europa centrale e orientale nel suo complesso passano dal 6,9% al 4,2%. Il principale motore di crescita del m ercato è il Mobile advertising che decolla a +5,5%. La centrale prevede una crescita del 49% tra il 2013 e il 2016, grazie alla rapida adozione di smartphone e tablet. La quota di investimenti sul mobile, stimata nel 2013 di 13,4 miliardi di dollari (il 12,9% della spesa pubblicitaria sull’online e il 2,7% di quella totale), nel 2016 dovrebbe arrivare ai 45 miliardi di dollari, il 28% degli investimenti in rete e il 7,6% di quelli su tutti i media. Al contrario per il desktop crescerà del 9% all’anno. La telefonia mobile contribuirà a far crescere il mercato dell’adv del 38% tra il 2013 e il 2016, davanti a televisione (31%), seguita da internet desktop (30%).
Il video advertising nel suo complesso rimarrà il modo migliore per costruire la brand awareness. L’integrazione tra televisione e il video online aumenterà la quota di mercato pubblicitaria globale dal 41,2% nel 2013 al 41,3% nel 2014, anche se ci si aspetta una caduta al 40,8% nel 2016. La quota di mercato globale della televisione passerà dal 39,4% nel 2014 al 38,3% nel 2016. ZenithOptimedia prevede inoltre che il formato display supererà gli investimenti sui motori di ricerca (che registrano comunque una crescita annua del 13%) per la prima volta nel 2015: nel 2016, la spesa adv display dovrebbe toccare complessivamente quota 74,4 miliardi di dollari, contro i 71,1 miliardi del paid search.