Lidl: per gli italiani una missione mondiale

26 maggio 2014

Qual è uno dei pochi collanti in grado di unire gli italiani? Sicuramente il calcio. Lo sa bene Lidl, la catena di supermercati di orgine tedesca che negli ultimi anni ha rinnovato il proprio posizionamento puntando molto sull’italianità. Non è un caso dunque che l’insegna abbia messo a punto una serie di iniziative legate alla massima manifestazione calcistica: i Mondiali che dal mese di giugno vedranno impegnati in Brasile gli Azzurri di Cesare Prandelli. E’ stata presentata venerdì allo Stadio di San Siro di Milano, alla presenza di Fabio Grosso, uomo simbolo del titolo mondiale conquistato nel 2006 in Germania, la Lidl Fan Cup. Grazie a questa applicazione di Facebook, attraverso l’utilizzo di un tablet, i giocatori di tutta Europa potranno sfidarsi in un vero e proprio torneo di calcio balilla.

Lo sforzo tecnologico messo in campo da Lidl consentirà, a partire dal 2 giugno e fino al 13 luglio, a virtuale e reale di incontrarsi.  Ogni partita vedrà contrapposti due fan Lidl di Paesi diversi (es. Italia vs. Germania, Spagna vs. Inghilterra). Il match si gioca ai rigori, portiere contro rigorista. Entrambi i giocatori possono controllare dal proprio device potenza di tiro, la posizione e la direzione. I 50 biliardini, collocati alla Lidl Arena di Francoforte, sono comandati da oltre 336 motori creati appositamente. Ogni partita verrà vissuta live grazie alle 302 telecamere che riprenderanno ogni match. I numeri dell’operazione sono impressionanti: sono 23 le Nazioni coinvolte e circa 10 milioni i fan Facebook a livello continentale. “In Italia siamo a quota 800 mila – ha dichiarato Gianfranco Marc Brunetti, responsabile Ufficio Stampa, Pr & Marketing dell’insegna -. La nuova strategia di comunicazione di Lidl prevede la presenza in tutti i canali”. La app  Lidl Fan Cup sarà promossa sul sito dell’azienda, sulla newsletter, attraverso comunicazione web e sui volantini. Potrà inoltre contare sulla media partnership con Gazzetta dello Sport. Access, società di unconventional media di GroupM, ha coordinato e firmato l’evento di lancio presso lo stadio di San Siro.

Ma l’impegno ‘calcistico’ di Lidl non si ferma a questo Mondiale parallelo. A poco più di un mese dal fischio d’inizio della manifestazione, la catena lancia l’operazione ‘Mission Brasil’. Si tratta di una linea di prodotti, in versione Limited Edition,  dedicata a tutti quei tifosi che trascorreranno le serate ‘incollati’ allo schermo: birra, patatine, gelati…perché sgranocchiare mentre in tv gioca la Nazionale è un piacere irrinunciabile!. A partire dal 2 giugno l’operazione coinvolgerà tutti i 570 punti vendita di Lidle nel nostro Paese. In concomitanza a Mission Brasil sarà dedicata una campagna televisiva, supportata da presenza sul web, realizzata con creatività internazionale. Lo spot avrà un’anteprima il 31 maggio durante l’amichevole Irlanda-Italia. Il partner media in Italia è Omd.

Per quanto riguarda la creatività nel nostro Paese l’azienda realizza gran parte delle campagne internamente, anche se per la comunicazione istituzionale ‘Lidl Anch’io’, che ha aperto il nuovo corso di comunicazione del marchio, si è avvalsa della collaborazione di Milk Adv. Una svolta ‘tricolore’ che ha toccato anche l’assortimento: oggi oltre il 75% dei prodotti venduti all’interno dei punti vendita Lidl sono italiani. Rispetto al tema del risparmio, hanno acquisito centralità valori come qualità e freschezza. “Un trend che confermeremo anche nelle prossime campagne – ha ribadito Brunetti -, valorizzando in particolare i prodotti regionali”.

Andrea Crocioni