Enel con Alessandro Cattelan per l’offerta ‘Luce a led’

19 maggio 2014

E’ Alessandro Cattelan il protagonista della nuova campagna di Enel firmata Saatchi & Saatchi. Dopo la campagna istituzionale #guardiamoavanti, il gruppo energetico rinnova l’invito agli italiani ad andare oltre con ottimismo, partendo da semplici gesti domestici, come sostituire una lampadina con una a led. Nello spot il conduttore suggerisce di sottoscrivere ‘Luce a led’, l’offerta di Enel Energia che consente ai propri clienti di acquistare kit di lampadine a led e di pagarle in piccole rate direttamente in bolletta.

Con questa offerta Enel Energia lancia Enel Green Solution, la nuova gamma di prodotti e servizi per l’efficienza energetica che permettono di migliorare il benessere e la produttività semplicemente usando meglio l’energia elettrica e il gas. Partita ieri, la campagna tv, si articola in uno spot da 30 secondi e 3 tagli da 15 secondi. Negli spot, prodotti da Think Cattleya con la regia di Bosi&Sironi, vediamo Cattelan aggirarsi per le stanze della casa della nonna, una casa piena di tutti quegli oggetti antichi che hanno reso grande il modo di abitare di una volta, ma che oggi ha bisogno di evolvere e diventare più efficiente e sostenibile a partire dall’illuminazione.

Nei tre soggetti da 15 secondi Cattelan cercherà di convincere una nonna resistente al cambiamento con uno scambio di battute e di equivoci che tornano anche nella campagna radiofonica. La nonna è invece la protagonista degli annunci su stampa e affissione. La campagna display si focalizza sulle caratteristiche principali delle lampadine a led. Sul sito Guardiamo Avanti (http://guardiamoavanti.enelenergia.it) ritroviamo il personaggio della nonna moderna, che sfida gli utenti a dimostrarsi al passo coi tempi almeno quanto lei. Al progetto hanno lavorato il direttore creativo esecutivo Agostino Toscana, il direttore creativo Manuel Musilli, anche art per la tv, il copy Antonio Di Battista, Ignazio Morello, art per la stampa,  Lorenzo Terragna, copy per la stampa. La pianificazione è a cura di Carat.