Rcs Media Group, nel primo trimestre ricavi netti a 262,9 milioni (-7,8%)

15 maggio 2014

Il consiglio di amministrazione di Rcs MediaGroup presieduto da Angelo Provasoli ha approvato ieri i risultati al 31 marzo 2014. I dati del trimestre tengono conto della nuova organizzazione strategica del gruppo guidato dall’amministratore delegato Pietro Scott Jovane che ha ridisegnato la struttura dei settori operativi, in particolare con la creazione del settore Media Italia, che raggruppa le attività di Quotidiani Italia, Periodici e Attività Televisive con l’obiettivo di potenziare ulteriormente i prodotti editoriali verticali e integrati. I ricavi netti consolidati di gruppo si attestano a 262,9 milioni di euro rispetto ai 285,2 milioni del pari periodo 2013 (-7,8%): la variazione è attribuibile alla flessione dei ricavi diffusionali e in misura minore dei ricavi pubblicitari, parzialmente bilanciati dai ricavi editoriali diversi, che presentano un incremento di 5,5 milioni di euro. I ricavi da attività digitali sono cresciuti del 3,8% arrivando a 35,3 milioni di euro, pari al 13,4% dei ricavi complessivi di Gruppo (incidenza aumentata di circa 1,5 punti percentuali rispetto al primo trimestre 2013). I ricavi diffusionali ammontano a 134,8 milioni di euro (155,7 milioni nel pari periodo 2013). I ricavi pubblicitari sono pari a 101,1 milioni di euro (108 milioni nel primo trimestre 2013), principalmente per la flessione originata dal pianificato disimpegno dalle attività di concessionaria su mezzi esteri (Blei Spa). Escludendo tali effetti la flessione si attesterebbe a 3,4 milioni, principalmente attribuibili al decremento di Media Italia, in parte compensato dall’incremento dei ricavi pubblicitari realizzati con editori terzi (+6,3 milioni) e dei ricavi pubblicitari dell’area Eventi Sportivi (+1 milione). Oltre all’accordo con Poligrafici Editoriale attivo da settembre 2013, la concessionaria pubblicitaria a partire da febbraio 2014 gestisce la raccolta pubblicitaria nazionale su stampa e online per il quotidiano La Stampa e LaStampa.it. Continuano gli investimenti del Gruppo in immobilizzazioni materiali e immateriali, che nel corso del primo trimestre 2014 sono stati complessivamente pari a 8,9 milioni di euro, oltre la metà dei quali investiti in area digitale. Nel dettaglio l’area Media Italia registra ricavi per 122,7 milioni di euro (-9,1% rispetto al pari periodo 2013). Escludendo dal perimetro 2013 le testate periodiche cedute, la flessione si attesta a 6,1 milioni (-4,7%). I ricavi editoriali sono pari a 69,6 milioni di euro, in linea a perimetro omogeneo rispetto all’anno precedente. I ricavi pubblicitari sono pari a 47,5 milioni di euro, in flessione del 14,9% rispetto all’anno precedente. Escludendo i ricavi delle testate periodiche cedute e cessate, la contrazione si riduce a 6,3 milioni (-11,8% rispetto al pari periodo 2013). La raccolta sui mezzi online raggiunge il 24,2% dei ricavi pubblicitari dell’area. I ricavi editoriali diversi ammontano a 5,6 milioni, principalmente per effetto del buon andamento delle opere collaterali de La Gazzetta dello Sport. Le Attività Televisive sono in linea rispetto al pari periodo 2013. Corriere della Sera (con 496 mila copie medie diffuse) e La Gazzetta dello Sport (265 mila copie) confermano la posizione di leadership diffusionale nei settori di riferimento. Le copie digitali del Corriere sono pari a 130 mila, in crescita del 36% rispetto al primo trimestre 2013. I siti corriere.it e gazzetta.it nel trimestre raggiungono complessivamente 45,2 milioni di browser unici medi mensili non duplicati (-7% rispetto al 31 marzo 2013) e le edizioni digitali dei due quotidiani hanno superato i 156mila abbonamenti attivi, con una crescita del 12% rispetto al primo trimestre 2013. Nei primi tre mesi sono state scaricate 2,2 milioni di edizioni digitali, in crescita del 40,4% rispetto allo stesso periodo del 2013. Per quanto riguarda le versioni mobile dei due siti, nel mese di marzo Corriere Mobile ha registrato 3,7 milioni di browser unici (+12,7% rispetto al pari periodo 2013) e Gazzetta Mobile 2,9 milioni di browser unici (+25% rispetto al primo trimestre 2013). Continua, infine, la crescita dei siti web del Sistema Verticali, registrando ottimi andamenti per Amica.it, IoDonna.it, Living.corriere.it e Oggi.it.