Twitter: raccolta adv a 226 milioni di dollari, l’80% da mobile

30 aprile 2014

Primo trimestre

Nel primo triemstre Twitter ha ha registrato ricavi per 250,5 milioni di dollari dai 114,3 milioni dello stesso periodo dell’anno prima, oltre i 241,5 miliardi previsti dagli analisti. La perdita è stata di 132,4 milioni di dollari contro il rosso da 27 milioni del primo trimestre 2013. Al netto di voci straordinarie, c’è stato un break even rispetto a una perdita da 8 centesimi dell’anno prima. Gli utenti attivi a livello mensile sono arrivati a 255 milioni, in rialzo di 14 milioni di unità dal periodo ottobre-dicembre ma due milioni sotto le previsioni del mercato. La crescita è stata del 5,8% contro il +3,8% visto, sempre su base trimestrale, a fine 2013. I ricavi dalla pubblicità nel trimestre hanno registrato 226 milioni di dollari: da accessi via smartphone o tablet hanno rappresentato circa l’80% del totale, in miglioramento del 5% rispetto ai tre mesi precedenti. Inoltre le ‘timeline views’ sono salite del 15% su base annuale a 157 miliardi e del 6,1% su base trimestrale. Quanto alle stime per il trimestre in corso, Twitter vede ricavi nell’intervallo 270-280 milioni di dollari contro i 272,9 attesi dagli analisti. Per il 2014 il dato è visto a quota 1,2-1,25 miliardi di dollari, meno dell’intervallo 1,15-1,2 miliardi fornito il trimestre scorso. Il microblogging ha recentemente attuato un restyling grafico dando più spazio e risalto alla pubblicità. In Italia Twitter ha da poco nominato Salvatore Ippolito country manager: tra i suoi obiettivi anche la creazione e lo sviluppo della forza vendita.