Jovane (Rcs): “Aperti a cambiamenti per il sito Corriere.it. Entro fine anno via al pay wall”

2 aprile 2014

Dopo aver celebrato il traguardo raggiunto di “un quarto di milione di abbonati alle edizioni digitali del gruppo”, l’amministratore delegato di Rcs Media Group ha commentato, a margine della presentazione di Rcs Nest, le critiche mosse al nuovo sito Corriere.it. I giudizi dei lettori sono “fondamentali”, ha detto Pietro Scott Jovane: “Il sito del Corriere è simile a quello rilasciato dalla Gazzetta il mese prima, che performa meglio e che certamente nella prima fase è andato meglio del Corriere. Noi verifichiamo, sperimentiamo e stiamo cercando di capire quello che gli utenti cercano. Nello sperimentare si raccolgono giudizi positivi e negativi, il vero tema è accoglierli e farne buon uso”.

Il sito, ha ricordato Jovane, “è già stato modificato rispetto alla prima versione”. L’amministratore delegato ha quindi confermato che i contenuti a pagamento sul sito del quotidiano debutteranno “entro fine anno”, anticipando che si tratterà di un modello “che guarderà all’esperienza spagnola di El mundo” accompagnato anche da una “componente di Club” per la comunità del Corriere della Sera. “Penseremo a un’offerta a pagamento da un lato e a una componente di membership dall’altro”, ha concluso.