Expo 2015, entra nel vivo la ricerca dei partner di comunicazione

1 aprile 2014

Riflettori puntati sulle gare indette da Expo 2015 per la gestione delle attività di comunicazione ed eventi. Una bella boccata d’ossigeno per le agenzie che vedono nella grande manifestazione milanese una grande opportunità per dare una sterzata positiva a questo 2014. Non è un caso che siano ben 9, fra singole sigle e raggruppamenti, ad aver fatto domanda di partecipazione al pitch da 6 milioni di euro per l’affidamento del servizio di ideazione, sviluppo e realizzazione del piano di comunicazione. E ovviamente non mancano le big del mercato dell’advertising italiano.

Fra le agenzie che starebbero tentando ‘il colpo’ S&S, Grey United (con Burson-Marsteller e Millard Brown), Leo Burnett, Havas W. Milan (con Robilant&Associati), McCann Worldgroup, TBWA\Italia, Dlv Bbdo, Ketchum con Pomilio Blumm, Serviceplan con Gambero Rosso e Inarea. La durata dell’accordo quadro è valida sino al 31 ottobre 2015, ma entro il 31 dicembre 2014, gli organizzatori avranno la facoltà di estendere l’incarico per una seconda tranche.

Sono invece 11 le candidature per l’incarico relativo all’organizzazione di eventi a sostegno della manifestazione e attività connesse. In questo caso il budget massimo previsto è di 3 milioni di euro per un accordo quadro valido fino al 30 aprile del 2015. Avrebbero aderito: UP! in RTIcon Link Consulting Partners e Set Up Live, Piano B in RTI con AB Comunicazioni, Fandango Club in RTI con All Technology, Casta Diva Group, Martini6 in RTI con J Events Communication e Twister Communications Group, Alessandro Rosso Incentive, Adverteam, AIM Group in RTI con Globe Events Management, Ps Live Italia, Next in RTI con STS Communication e Tecnolegno Allestimenti. A queste si aggiunge Filmmaster Events.

Infine, lo scorso 27 marzo, Expo 2015 ha avviato la procedura finalizzata  alla conclusione di un accordo quadro con un operatore economico avente a oggetto il servizio di coordinamento, progettazione, organizzazione, realizzazione di eventi e attività connesse per il Padiglione Italia. In questo caso il termine per la presentazione delle offerte è il prossimo 15 maggio. Il budget è di due milioni di euro.