Oggi con Centromarca e AddedValue indaga sul futuro dei brand

28 marzo 2014

Oggi, il settimanale Rcs diretto da Umberto Brindani (nella foto), in collaborazione con Centromarca, ha presentato ieri i risultati della ricerca condotta da AddedValue ‘Il valore della fiducia – Il futuro della marca nelle aspettative del consumatore’. I dati della ricerca sono stati raccolti attraverso i questionari compilati su Oggi.it dagli utenti che hanno partecipato al concorso ‘Oggi vinci la qualità delle grandi marche’, iniziato il 25 settembre e durato 10 settimane, che ha coinvolto oltre 22 mila utenti, generato 155 mila partecipazioni fra codici stampa e web e premiato 50 famiglie, ciascuna con 25 confezioni di prodotti (una per ogni azienda partecipante: da As Do Mar a Coca Cola, da P&G a Unilever).

“Il concorso ha portato oltre 30.000 nuovi utenti registrati sul nostro sito e 60.000 nuovi likers su Facebook”, ha spiegato Brindani, sottolineando la forza del sistema Oggi che da sempre punta sulla “credibilità” per cementare il rapporto con i suoi lettori. Credibilità e fiducia sono anche le parole che emergono dalla ricerca che ha indagato i comportamenti dei consumatori nei confronti dei prodotti di marca nei settori Food, cura della Persona, cura della Casa ed Elettrodomestici. Dagli oltre 6.500 questionari raccolti emerge che il 74% dei rispondenti è rappresentato da donne: il 66% ha una età compresa tra i 35 e i 64 anni; il 42% vive in famiglia. L’atteggiamento verso gli acquisti è più razionale che emotivo: l’80% degli intervistati dichiara di essere una persona attenta al rapporto qualità-prezzo, di confrontare varie alternative prima di acquistare e di effettuare l’acquisto solo dopo essersi ben informato.

Per tutte le categorie prese in esame, i canali di acquisto preferiti, con percentuali superiori al 70%, sono ipermercati, supermercati e grandi catene, a discapito dei piccoli negozi (7/8%). In relazione alla percezione del consumatore rispetto ai prodotti di marca e non di marca emerge omogeneità tra le quattro categorie: notorietà, capillarità, comunicazione, reputation, assortimento e  qualità delle materie prime sono le caratteristiche più citate a favore dei prodotti di marca. A queste si aggiunge il buon rapporto qualità-prezzo, unica caratteristica associata anche alle ‘non marche’ delle categorie merceologiche analizzate.

Per quanto attiene gli Elettrodomestici, ai prodotti di marca si associano anche la durabilità dei prodotti e il servizio di assistenza fornito. Inoltre, per le marche si denota anche l’alto livello di recommendation: la maggioranza assoluta le consiglierebbe a un amico, diversamente da una ‘non marca’. Cambiano invece, in base al settore merceologico, le aspettative del consumatore nei confronti della marca. In particolare, per i prodotti Food viene richiesto di porre attenzione alla produzione locale, di essere impegnati socialmente e che i prodotti siano facilmente reperibili. Simili tra loro le richieste per i prodotti per la cura della Persona e della Casa con richiesta di attenzione all’uso di materiali riciclabili, riduzione al minimo degli imballaggi e, soprattutto per i prodotti per la cura della persona, che siano sempre più ecocompatibili ed ecologici. Un efficiente servizio di assistenza e la possibilità di acquisto anche tramite e-commerce invece le caratteristiche richieste nel settore Elettrodomestici.

Infine, in relazione alle fonti attraverso cui il consumatore recepisce informazioni sulle marche, dall’analisi dei questionari emerge che il ruolo della carta stampata resta prioritario (60%), sia in termini di pubblicità che di articoli. Seguono la comunicazione nel punto vendita e la pubblicità in tv. Emerge inoltre che il web è sempre più assimilato ai mezzi tradizionali di comunicazione anche per quanto riguarda le fonti informative.

SCARICA L'ALLEGATO

Il valore della fiducia