Gruppo Tavola riporta gli investimenti ai livelli del 2011 con The Others e Mec

21 marzo 2014

Nella seconda settimana di aprile al via la nuova comunicazione del brand Orphea

 

Orphea, Mister Magic e Dr. Beckmann sono i tre brand della divisione casa del Gruppo Tavola, che ieri a Milano ha presentato la gamma 2014 con alcune novità di prodotto, tra cui la profumazione ai chiodi di garofano del Madagascar di Orphea Salvalana, la gamma di insettorepellenti e le varianti Orsetto e Maialino dell’Ovetto Assorbiodori.

“Sul brand Orphea si concentrano principalmente i nostri investimenti in comunicazione” spiega a Today Pubblicità Italia il marketing and sales director Marco Giordano. Le attività above the line sono realizzate in Italia con la creatività di The Others e la pianificazione di Mec.

“In particolare, Orphea sarà on air dalla seconda metà di aprile su reti Mediaset e dtt con attività di product placement e telepromozioni, a differenza degli anni passati in cui privilegiavamo la pubblicità tabellare. Ma Orphea ha già una quota di mercato del 43% e con la comunicazione classica andavamo a raggiungere le consumatrici abituali, per questo abbiamo preferito rompere gli schemi – prosegue il manager -. Anche per la stampa, oltre alla riviste femminili abituali, quest’anno sconfiniamo nel mondo della moda con una pianificazione su Cosmopolitan”.

Per quanto riguarda Mr Magic, la campagna sarà on air a settembre in tv: “se la distribuzione delle due nuove referenze di Ovetto, Orsetto e Maialino, avrà raggiunto una buona copertura, la comunicazione verterà su questi prodotti, altrimenti si concentrerà sul classico Pulcino” aggiunge Giordano. A proposito delle altre due divisioni del Gruppo Tavola, per l’auto è attualmente on air la comunicazione di Arbre Magic in tv e online (per la parte digital a firma Iaki), mentre per la cura della persona quest’anno Coppertone non sarà supportato da investimenti atl in quanto sarà al centro di un rinnovamento totale sia della grafica sia della formulazione.

Nel complesso, “nel 2012 e nel 2013 abbiamo frenato gli investimenti – conclude Giordano – ma per l’anno in corso intendiamo ritornare ai livelli del 2011”.

 

Laura Buraschi