Su Tv2000 debutta in prima serata La Canzone di Noi-La gara

11 marzo 2014

Ogni venerdì, dal 14 marzo, ore 21.20 la sfida tra 24 cori di tutta Italia

 

Alla luce di un successo che ha superato attese e previsioni, La Canzone di Noi, format di 30 minuti creato da Tv2000 per dare ai cori di tutta Italia la possibilità di presentarsi alla platea televisiva, si trasforma, arricchendosi, e debutta in prima serata. Sono oltre 1000 i gruppi che, rispondendo a un nostro semplice annuncio, si sono proposti per partecipare alla diretta pomeridiana in onda dallo scorso ottobre; 400 sono quelli che siamo riusciti a portare in studio offrendo l’occasione di eseguire i pezzi più belli del proprio repertorio.

È tra questi che sono stati selezionati i 24 che parteciperanno a La gara, programma in dodici puntate con cui Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre, 18 di TvSat, 138 di Sky – 140 dal 29 marzo – in streaming su www.tv2000.it) rafforza la proposta per il prime time e che andrà in onda ogni venerdì a partire dal 14 marzo. I gruppi ammessi alla competizione (tre a puntata) si sfideranno in 4 esibizioni: due su brani a propria scelta e due su pezzi, selezionati tra vari generi musicali, assegnati dalla redazione.

A valutare il coro sarà una giuria composta da personaggi del mondo della musica e dello spettacolo: Claudio Lippi, Aba, giovane finalista di X-Factor, e Jose’ Maria Sciutto, direttore della scuola di canto corale e del coro di voci bianche del Teatro dell’Opera di Roma.

“Ma non è un talent: non offriamo un contratto al vincitore e c’è un’accoglienza che non spinge sulla competizione. Da noi c’è il gareggiare con orgoglio, ma anche il racconto dell’Italia attraverso storie in un rapporto di dare e avere che è molto in sintonia con il canale – ha spiegato a Today Pubblicità Italia Marina Pizzi, direttore artistico del canale -. Siamo una tv non ‘omologata’. Vogliamo raccontare storie e dare spazio alle voci comuni: una televisione di compagnia aperta agli altri e in questo senso moderna perché non ha schemi. La gente si sente ascoltata ed è proprio l’Italia reale che vogliamo rappresentare”.

Non a caso, la diretta serale prevede lo spazio Stasera ho vinto anch’io con cori che, fuori dalla competizione, hanno una forte valenza sociale e una storia di esempio per tutti, al dì la del canto.