Non solo cinguettii, adesso Twitter cerca un’agenzia creativa

7 marzo 2014

Nonostante l’enorme esposizione mediatica gratuita di cui gode il brand, basti pensare al record di cinguettii che hanno scandito la recente Notte degli Oscar, Twitter starebbe cercando un’agenzia creativa per migliorare la promozione del sito di microblogging e dei suoi servizi. Secondo quanto riporta la testata AdAge, la società fondata da Jack Dorsey avrebbe già consegnato il brief ad alcune strutture. Anche se il budget a disposizione non sarà elevato, la campagna potrebbe avere una grande espansione virale all’interno del social network e attraverso l’applicazione gratuita Vine, comprata proprio da Twitter nel 2012. Al contrario di Facebook – che, dopo lo spot ‘Chair’ di due anni fa, ha da poco lanciato tre nuovi video firmati da Wieden+Kennedy – l’organico di Twitter attualmente non prevede un chief marketing officer e le attività di consumer marketing sono affidate a un piccolo staff interno. La ricerca di un’agenzia potrebbe essere legata anche ai risultati finanziari presentati lo scorso 5 febbraio che hanno certificato, nell’ultimo trimestre dell’anno, un rallentamento evidente nella crescita della base di utenti.

TAGS