Online da oggi il nuovo sito del Corriere della Sera, cambio di linguaggio per valorizzare le news

6 marzo 2014

Cade il suffisso .it dalla testata, informazione veloce e visuale, enfasi su foto e video. Campagna adv a cura di Jellyfish su stampa e web. Dal 27 marzo la versione per smartphone

 

Un’offerta di news gerarchizzate e contestualizzate, una rinnovata impostazione grafica con maggiore visibilità e impatto della componente fotografica, la valorizzazione dei contenuti video, un nuovo ritmo di lettura, nuovi spazi per contenuti di marketing: è questo il concept del nuovo sito del Corriere della Sera online da oggi. “Un cambiamento che nasce per rafforzare la presenza digitale del brand più importante del gruppo – ha introdotto nel corso della conferenza stampa di presentazione, ieri a Milano, Alessandro Bompieri, direttore generale Media di Rcs -. Si tratta di un percorso iniziato lo scorso anno che già nel 2014 ha portato al lancio, lo scorso 28 febbraio, del nuovo sito de La Gazzetta dello Sport e dei nuovi ‘mondi’ verticali come DoveClub”.

“Quello che abbiamo operato è tutt’altro che un semplice restyling – ha spiegato il direttore Ferruccio de Bortoli -. Il nuovo sito prende spunto dalla riflessione sull’evoluzione dei mezzi di informazione che dalla carta al web e alle altre piattaforme distribuiscono informazioni. Si tratta quindi di un cambio di linguaggio per essere, allo stesso tempo, tempestivi con un’informazione che si aggiorna minuto per minuto, ma anche accurati”.

“Abbiamo completamente rinnovato il modo stesso di pensare i contenuti, aprendo un laboratorio permanente per un nuovo giornalismo digitale, che mette al centro il valore della notizia e della cura editoriale per offrire un’esperienza di lettura guidata e connessa – ha proseguito il direttore del quotidiano -. Il lettore è un ‘cittadino’ dell’informazione e deve essere protagonista del dibattito che noi proponiamo. Cade il suffisso .it dalla testata, perché il Corriere della Sera è un insieme di mondi informativi, dove la carta rimane centrale per tradizione, ma nell’accezione moderna il giornale è declinato su più piattaforme”.

Cinque sono i plus che caratterizzano il nuovo sito secondo Bompieri. “Un sito ‘visuale’ che si basa sulle immagini, ‘giovane’ perché rivolto a quel pubblico che naviga online, ‘multimediale’ perché la notizia non nasce come testo e viene poi arricchita di contenuti ma è multimediale dalla partenza, ‘touch first’ perché concepito per un lettore che si collega da tablet e mobile, e, infine, ‘video’ perché anche Corriere.Tv, che eroga circa 30 milioni di streaming al mese, è stato ripensato. La scansione orizzontale delle notizie è funzionale ad aumentare la verticalità della navigazione per catturare l’attenzione del lettore”.

La release grafica, che parte da un’analisi svolta dalla società Frog, è completamente rinnovata, con caratteri più leggeri, più bianchi nella pagina, maggiore spazio per foto e video, che appaiono già attivi e in movimento durante lo scrolling, che permette di combinare una lettura orizzontale e verticale del sito.  Del Corriere della Sera sono anche le font ufficiali ed esclusive del quotidiano, Brera e Solferino.

Il nuovo concept supera la suddivisione tra testo, foto e video e offre al lettore contenuti nativamente multimediali. La pagina articolo è sempre arricchita da gallery e video, da live e microblogging. La gerarchia delle notizie consente un veloce accesso all’agenda di giornata, e offre articoli fortemente integrati con video e fotogallery di grande impatto, e con finestre sempre aperte sia sulle news collegate, sia sui canali tematici. La sezione Tv del sito intende valorizzare l’offerta in continua crescita degli speciali, le sezioni tematiche e la copertura delle notizie in live streaming, e per proseguire nella strada intrapresa della produzione di docuweb e fiction. La piattaforma video è stata sviluppata in partnership con Chili Tv. La nuova versione per smartphone, completamente responsive, sarà rilasciata il 27 marzo e proporrà una vetrina informativa immediata, visivamente appagante, con font più leggibili, sezioni multimediali touch compliant e immagini più visibili e comodamente cliccabili.

Oggi il Corriere della Sera è in edicola con una copertina dedicata al nuovo sito, mentre sempre oggi parte la campagna pubblicitaria a supporto del lancio, con declinazioni sui mezzi cartacei di Rcs e sul web, con spazi su YouTube e su altri siti. La comunicazione è stata realizzata dall’agenzia Jellyfish.

“Otto persone al desk del sito: lo staff del Corriere è pronto ad approcciare la notizia da tutti i punti di vista – ha commentato il vicedirettore Daniele Manca -. Il digitale, i cui ricavi si attestano attorno al 20% del totale Corriere, tra raccolta adv e abbonamenti, con circa 130 mila copie digitali e 460 mila cartacee, ha assunto un ruolo sempre più importante. Stiamo anche lavorando su una nuova versione della Mamma imperfetta e su altre novità”.

L’obiettivo dell’operazione è quello di aumentare i due parametri fondamentali: utenti unici, che attualmente sono 2,5 milioni/giorno, e le pagine viste, che si attestano sui 30 milioni/giorno. “Senza dimenticare la community Passa parola che conta 880 mila iscritti – ha aggiunto Bompieri -: sono persone che profiliamo costantemente anche da un punto di vista pubblicitario. Anche l’offerta per gli inserzionisti si arricchisce con nuovi formati e siamo soddisfatti dalla risposta avuta finora. Ford e Wind sono main partner e hanno acquistato delle posizioni nomination e compaiono anche nella nostra campagna pubblicitaria. Inoltre con Costa Crociere partiamo anche con la nuova esperienza di branded content e di native advertising”.

Le novità non si fermano al nuovo sito del Corriere della Sera. Il 25 marzo sarà online il nuovo sito verticale Style, dedicato a passioni e moda maschili, mentre entro l’estate si attende il nuovo canale online dedicato alla moda, ma i lavori sono in costruzione, compresa la definizione di un partner. “Parte editoriale, pubblicità ed e-commerce contestualizzato sono le tre fonti che sosterranno il sistema Corriere. L’acquisizione recente di Youreporter.it si inserisce nella logica di sviluppo del citizen journalism”. Per quanto riguarda, invece, lo sviluppo dell’edizione cartacea, con l’introduzione di un nuovo dorso dedicato all’economia, De Bortoli ha commentato che “sono in via di definizione le trattative con la parte sindacale”.

 

Valeria Zonca