Periodici San Paolo, un anno di innovazione editoriale

3 marzo 2014

Giovedì in edicola due nuove proposte editoriali. Il 9 marzo nuova veste di Jesus

“C’è un’attenzione crescente da parte di editori ‘laici’ al tema religioso. Questo ci rende in parte anche contenti perché conferma che si tratta di contenuti che hanno dignità editoriale e credo anche che il mercato li debba considerare a tutti gli effetti prodotti editoriali”. Maurizio D’Adda, direttore generale di Periodici San Paolo, nel raccontare a Today Pubblicità Italia le prossime iniziative del Gruppo pensate e realizzate in occasione del primo anniversario del pontificato di Papa Francesco, commenta anche il fiorire di nuove proposte legate al tema da parte di altri editori.“Noi ci sentiamo forti del nostro posizionamento – ha continuato il dg -, che ci permette di avere competenza e sensibilità. Abbiamo cercato di arricchire la nostra offerta editoriale e di sviluppare le tematiche religiose secondo diversi tagli, così che il lettore possa scegliere come informarsi”. L’attenzione mediatica intorno alla figura del Papa ha reso il tema molto appetibile nel mercato editoriale.

E mentre già mercoledì sarà in edicola Il mio Papa, il primo settimanale su Papa Francesco di Mondadori, i Periodici San Paolo lanciano due iniziative speciali. Giovedì 6 marzo, in allegato a Famiglia Cristiana al costo di 1,90 in più uscirà Un anno con Papa Francesco. Stesso giorno, altra iniziativa edita Periodici San Paolo. Al costo di 12,90 il dvd (prodotto dal Centro Televisivo Vaticano) con le immagini, le voci e le testimonianze dei primi 12 mesi del papato, oltre al volume Papa Francesco – La Chiesa della misericordia, verranno venduti in opzione d’acquisto con i due periodici del Gruppo (Famiglia Cristiana e Credere). Credere, in quell’occasione avrà un cut price di 1 euro e una distribuzione maggiorata di 20.000 copie, che si aggiungono alle attuali 120.000 (97.000 alle edicole e 19.000 agli abbonati). Domenica 9 marzo sarà la volta di Jesus,lo storico mensile dedicato a un pubblico religioso e informato, che si presenterà ai lettori con una nuova veste grafica e contenutistica.

“Con questa operazione si completa l’innovazione dell’offerta editoriale dei Periodici San Paolo – ha continuato D’Adda -, incominciata a marzo dell’ anno scorso con il lancio di BenEssere, continuato ad aprile con Credere, seguito con dal nuovo sito di Famiglia Cristiana, proseguito in estate con il rinnovamento dell’offerta per l’aria ragazzi e con il restyling a ottobre di Famiglia Cristiana”. Jesus, diffuso in 40 mila copie per abbonamento, in parrocchia e nelle principali edicole al prezzo di 4,50 euro racconterà in questo primo nuovo numero Francesco. La chiesa che verrà. A supporto della comunicazione, una campagna di MRM Italia pianificata sul quotidiano Avvenire nel periodo di lancio e sulle testate del Gruppo Editoriale San Paolo, Famiglia Cristiana, Credere e BenEssere per tutta la durata dell’iniziativa. Sulla raccolta delle testate il direttore ha dichiarato: “Nel primo bimestre 2014 c’è un calo a due cifre (oltre il 10%), da quest’ anno abbiamo un partner nuovo, con Hearst (subentrata a Mondadori Pubblicità) stiamo lavorando molto bene, resta da vedere come andrà anche il mercato”.

Serena Poerio