Sky lancia Sky Sport MotoGP e scommette sui giovani con lo Sky Racing Team VR46

28 febbraio 2014

Dal 10 marzo al via il canale dedicato al Motomondiale. M&C Saatchi firma il design della moto e la campagna digital. Lo spot in tv on air per quattro settimane con pianificazione di Mec e creatività interna

 

Dopo aver acquisito in esclusiva i diritti televisivi per la Formula Uno e il Motomondiale, Sky diventa la ‘grande casa dei motori’. Come per la F1, dal 10 marzo anche il Motomondiale avrà infatti il suo canale dedicato: Sky Sport MotoGP HD (canale 208) offrirà oltre 30 ore live per ogni week end di gara, ma anche le storie e i volti di 60 anni di Motomondiale, 24 ore su 24. Con il mosaico interattivo si potrà inoltre personalizzare la visione, accedendo a 5 canali con contenuti ad hoc visibili anche in contemporanea sul teleschermo. Il nuovo canale garantirà una copertura totale delle tre classi (Moto GP, Moto2, Moto3) per tutte le tecnologie e le modalità di offerta, tra cui tv in chiaro, pay tv, internet, mobile e Sky Go. Sarà invece Cielo (dtt canale 26) a trasmettere free le 18 gare del campionato, di cui 8 in diretta e 10 differite. In occasione del week end del 22-23 marzo, per il Gran Premio del Qatar, Cielo inaugurerà anche uno studio live con il campione delle due ruote Giacomo Agostini e il giornalista Davide Camicioli a commentare e anticipare i temi delle gare. La squadra ‘pay’ sarà invece composta tra gli altri da Zoran Filicic, nuova voce della MotoGP, affiancato da Loris Capirossi, Mauro Sanchini e Irene Saderini.
Una pay tv a tutta velocità, dunque. Ma anche il luogo dove vedere lo sport: con il calcio, i motori e i grandi eventi come le Olimpiadi Invernali, appena concluse, e l’appuntamento futuro con i Mondiali di calcio del Brasile. Dal punto di vista dell’offerta “si avvera il sogno di qualunque broadcaster”, ha sottolineato ieri l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, citando il bacino di oltre 14 milioni di famiglie appassionate di Motomondiale. Non solo. Sky, in collaborazione con Valentino Rossi, ha da quest’anno anche la sua scuderia: lo Sky Racing Team VR 46 che gareggia nel Mondiale di Moto3 e punta a far crescere i giovani piloti italiani, come Romano Fenati e Francesco Bagnaia. Il design della moto porta la firma del reparto creativo di M&C Saatchi, agenzia che si è occupata anche della campagna digital per il lancio di Sky Sport MotoGP HD. Lo spot televisivo, invece, è firmato internamente ed “è già on air sulle reti Rai e Mediaset, riprendendo il concetto di Sky come grande casa dei motori. La pianificazione, curata da Mec per la durata di 4 settimane, comprende anche un’innovativa parte web”, ha chiarito Delia Bushell, chief commercial officer, responsabile del dipartimento Marketing & Sales.

Quanto all’obiettivo di ascolto del nuovo canale, i vertici di Sky si attendono un’audience vicina a quella della Formula Uno che ha raggiunto circa un milione di telespettatori. “Senza contare i 500.000 accessi a Sky Go, purtroppo non rilevati da Auditel”, ha aggiunto Jacques Raynaud, executive vice president Sport Channels & Advertising. Se si osserva il dato cumulato, dal giovedì alla domenica, del week end di gara gli ascolti salgono a 2,5 milioni per la Formula Uno. Quanto all’audience in chiaro su Cielo, canale diretto da Antonella D’Errico “stiamo rivalutando le stime iniziali visto lo straordinario successo delle Olimpiadi di Sochi che hanno registrato anche un’ottima risposta dal punto di vista della raccolta pubblicitaria, seppur in un contesto di mercato difficile”, ha precisato Raynaud. Le gare del Motomondiale non avranno interruzioni pubblicitarie, ma lo spazio per gli inserzionisti sarà affidato a formati “squeeze meno invasivi ma comunque interessanti e attrattivi per le aziende. Siamo fiduciosi e molto ottimisti sulle possibilità di raccolta pubblicitaria”. (C.C.)