American Express Italia raddoppia il budget in comunicazione e investe 5 milioni di euro

26 febbraio 2014

'Boom' di Tommaso Galli

Presentata ieri la mostra #viaggicheamo nata dalla partnership con Ntv-Nuovo Trasporto Viaggiatori

Con la presentazione della mostra #viaggicheamo è entrata nella fase finale la campagna legata al lancio della nuova Carta Italo American Express, nata dalla partnership con Ntv-Nuovo Trasporto Viaggiatori (vedi articolo qui). Da ieri sono infatti in mostra a Milano, presso l’Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele II, le oltre 2.300 foto scattate dai viaggiatori che hanno partecipato al concorso, con un’enfasi particolare sulle 27 immagini vincitrici (in alto, la prima classificata). La mostra, curata da Denis Curti, sarà aperta fino a domenica 2 marzo e ospiterà, nel week end conclusivo, anche alcuni appuntamenti dedicati agli appassionati di fotografia.

“Con l’iniziativa #viaggicheamo abbiamo parlato a un pubblico giovane e altamente digitalizzato attraverso i canali di attivazione sociale. Per la prima volta, American Express Italia promuove un evento digitale che si trasforma in una mostra fisica grazie ai contenuti creati dalla community”, ha spiegato Melissa Peretti, vice president, head of marketing, partnership & small Business di American Express, ricordando la forte “propensione digitale” del brand. La nuova carta, come ha precisato la manager a Today Pubblicità Italia, si rivolge infatti a un target di giovani adulti 25-40enni con l’obiettivo di “arrivare a 100 mila clienti in sei anni (periodo di durata della partnership, ndr)”. Nelle prossime settimane continuerà, inoltre, la campagna advertising avviata a metà ottobre 2013 sui principali mezzi a esclusione della tv, con una pianificazione – tra marzo e maggio – che coinvolgerà i treni Italo e le stazioni raggiunte dalla rete ad alta velocità Ntv. Dopo una pausa estiva, la campagna proseguirà a settembre con un piano mezzi ancora da definire. Confermati i partner per creatività, pianificazione e Pr: Ogilvy & Mather, Mindshare e Noesis. Cresce, invece, il budget destinato alla comunicazione: “Per il 2014 – chiarisce Peretti – abbiamo stanziato altri 2 milioni di euro per la comunicazione della Carta Italo American Express. A ciò si deve aggiungere la cifra destinata a promuovere la partnership esistente con Alitalia, per una somma totale di circa 5 milioni di euro. Il 20% dell’investimento è destinato al web e ai canali digitali. Si tratta di un budget quasi raddoppiato rispetto al 2013, in virtù proprio dell’accordo con Ntv. È infatti la prima partnership siglata da American Express con un operatore ferroviario a livello mondiale e dall’estero guardano all’iniziativa per replicarla in altri Paesi”.

Decisamente soddisfatto dell’operazione Giuseppe Bonollo, direttore marketing e promozione di Ntv, che sottolinea: “La grande partecipazione a un progetto che esalta l’emozione del viaggio si sposa con la filosofia aziendale di Italo, che trae le sue radici proprio dalla volontà di innovare il mondo del trasporto ferroviario italiano e rendere piacevole e unica l’esperienza degli spostamenti in treno. Abbiamo contribuito con entusiasmo alla buona riuscita della mostra, promuovendola soprattutto nelle Case Italo e facendo leva sulla forza dei numeri dei nostri profili social: 800mila fan su Facebook, prima community ferroviaria al mondo, e oltre 79mila follower su Twitter”. Attualmente on air su radio e web con la campagna dedicata all’offerta famiglia, Ntv ha sulla rampa di lancio un progetto molto importante che sarà presentato il 6 marzo a Berlino: dal mese prossimo, infatti, Hahn Air Systems distribuirà i biglietti di Ntv su tutti i sistemi di prenotazione delle compagnie aeree in oltre 190 mercati attraverso 91 mila agenzie di viaggio. I viaggiatori internazionali potranno in questo modo beneficiare dei vantaggi derivanti dagli accordi di biglietteria ‘interline’ che Hahn Air Systems ha già firmato con 262 compagnie del mondo. Partner di Ntv per la comunicazione sono Tbwa (creatività), Carat (pianificazione) e LBi (social media).

Claudia Cassino