La comunicazione prende il volo con Alitalia

14 febbraio 2014

A marzo arriva il nuovo Ulisse. Obiettivo di raccolta 300 mila euro a numero

Una proposta commerciale che inzia con l’acquisto online del biglietto, che sale a bordo degli aerei e che arriva fino allo scalo di destinazione. E’ la promessa del Mediaservice di Alitalia, divisione operativa dallo scorso giugno, di cui ieri, presso l’Hotel NH Fiera di Rho, sono state illustrate le offerte di marketing nell’ambito della presentazione delle novità della stagione estiva 2014 della compagnia aerea e della controllata Air One che nell’occasione ha anticipato la notizia del prossimo restyling del proprio logo.

“All’anno movimentiamo 24 milioni di passeggeri e contiamo su  5 milioni di iscritti profilati grazie al programma MilleMiglia, un target di altissimo livello, fatto di opinion maker, uomini e donne con un reddito medio elevato. Una formidabile opportunità di comunicazione per le aziende che possono usufruire del nostro supporto per costruire azioni di comunicazione innovative”, ha sottolineato Giuseppe Ferrarini (nella foto), Vice President Sales – Advertising Services Sponsorship & Co-marketing della compagnia. Gli investitori possono decidere di essere presenti con un banner sul sito del vettore aereo, avviare azioni di dem, personalizzare la carta di imbarco, pianificare spot e annunci all’interno del velivolo, o personalizzare le dotazioni di bordo. Le combinazioni possono essere molteplici e arrivare fino alla livrea dell’aereo. In particolare ad approfittare di questa occasione è la Regione Friuli Venezia Giulia che personalizzerà un velivolo con la campagna ‘Discover Friuli Venezia Giulia’ dedicata in particolar modo al Colibrì, esemplare presente solo nella regione, dove si trova l’ultima colonia al mondo al di fuori dell’habitat naturale. Il Friuli Venezia Giulia è l’unica Regione in Italia e nel mondo ad occuparsi dello studio e dell’allevamento dei Colibrì, oramai in via di estinzione.

L’iniziativa rientra nel progetto ‘Alitalia per l’Italia’ che ha come obiettivo principale quello di trasportare nel mondo le eccellenze del nostro Paese e di accompagnare il turismo internazionale a conoscere le bellezze artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche del nostro territorio. Alitalia vuole diventare l’ambasciatore nel mondo del Made in Italy. “Naturalmente il nostro – ha continuato Ferrarini – non è un mezzo che si presta ai flight di campagne tradizionali. E’ ideale per operazioni studiate ad hoc. I nostri sono tutti progetti unici, costruiti sul singolo cliente. In questi otto mesi il progetto è stato particolarmente apprezzato dagli investitori che ci hanno premiato”. Sugli obiettivi di raccolta il manager preferisce non dare numeri al momento. “Per un’azienda un primo budget di ingresso – ha precisato – si aggira intorno ai 100 mila euro e va a salire a seconda dell’ampiezza del progetto”. Per Alitalia il Mediaservice rappresenta anche uno straordinario strumento per avviare attività di co-marketing. Fra i primi a diventare partner della compagnia il Consorzio Franciacorta che sale a bordo di Magnifica,  la classe business di Alitalia sui voli di lungo raggio, con un’etichetta speciale. Durante la conferenza stampa, Giuseppe Ferrarini ha annunciato il restyling di Ulisse, la storica rivista di bordo di Alitalia che da marzo conterà su una nuova veste e contenuti più ricchi. Ulisse rappresenta uno degli strumenti di comunicazione utilizzati dalla Divisione Mediaservice. “E’ la nostra porta di ingresso”, afferma il manager che si è dichiarato soddisfatto dell’andamento della raccolta della rivista. “L’obiettivo – ha concluso – per il primo numero è raggiungere i 300 mila euro, con un 30% di inserito pubblicario”.

Andrea Crocioni