Ballottaggio fra Havas Worldwide Milan e S&S per Ferrarelle

12 febbraio 2014

Nasce l’Oasi Ferrarelle FAI di Riardo, progetto di csr che va a coronare l’impegno del gruppo che opera nel settore delle acque minerali a tutela del proprio territorio. L’area, che sarà inaugurata ufficialmente il 22 e 23 marzo in occasione della ventiduesima Giornata FAI di Primavera, si estende per 145 ettari, sovrastando le fonti delle acque minerali Ferrarelle, Natia e Santagata.

“Si tratta di un’Oasi incontaminata che sorge in Campania, al confine con il Lazio e il Molise – ha raccontato Michele Pontecorvo, responsabile comunicazione e csr di Ferrarelle, in occasione della conferenza di presentazione che si è tenuta ieri a Milano -. In questa operazione abbiamo potuto contare sulla fondamentale collaborazione del FAI che ci ha supportato in questo progetto di riconversione agricola.Vogliamo proteggere il nostro territorio e il nostro business, ma anche riportare un’immagine positiva in una Regione che sta soffrendo molto la cattiva pubblicità legata alla Terra dei Fuochi: la Campania è anche altro”.

Per l’iniziativa sono stati stanziati nel complesso circa 2,5 milioni di euro, anche per il recupero della Masseria Mozzi, dove si potranno provare i prodotti della locale azienda agricola. A margine dell’appuntamento Pontecorvo ha dato qualche anticipazione sulle prossime attività di comunicazione. “A breve gireremo un nuovo spot  per Acqua Vitasnella”, ha dichiarato. Se ne occuperà l’agenzia che l’azienda sta selezionando in queste ore e che gestirà la comunicazione dei marchi Ferrarelle, Vitasnella e Boario. Il testa a testa ha visto confrontarsi Havas Worldwide Milan, da tempo partner del gruppo, e Saatchi & Saatchi, coinvolta recentemente per una campagna di Ferrarelle all’interno dell’aeroporto di Napoli. Le due strutture si  sono presentate in partnership rispettivamente con Arnold e Ambito5 per la parte digital (gestione dei siti e pagine social).

“Per quanto riguarda il brand Ferrarelle – ha proseguito il manager – nel 2014 torneremo in tv con il format realizzato da Leone Pompucci, con protagonista Alessandro Gassman. Alla tv abbiamo deciso di affiancare campagne stampa. Il risparmio sui costi di produzione e una strategia di investimento che, con formati brevi, punta più sulla costanza che sul peso della presenza, portano il budget adv a 15 milioni di euro, contro i 17 milioni dello scorso anno”. Per quanto riguarda la pianificazione è confermata la collaborazione con Vizeum.

Andrea Crocioni