Sanremo 2014, primo festival ‘in attivo’ dopo anni con la raccolta adv

11 febbraio 2014

I conduttori Fazio e Littizzetto si misurano con la scorsa edizione che aveva registrato una media di oltre il 47% di share. Mtv ‘presta’ Pif per l’anteprima alle cinque serate. Un Festival sempre più digital, torna Dopofestival con Solibello e Ardemagni

 

Per scaramanzia il direttore di Rai 1 e di Rai Intrattenimento, Giancarlo Leone (nella foto), non riesce ancora a ufficializzarlo, ma questo potrebbe essere il primo Festival in attivo dopo molti anni, grazie alla ‘squadra’ vincente alla conduzione Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, su cui la manifestazione continua a puntare.

Si è svolta ieri la conferenza stampa della 64esima edizione del Festival di Sanremo programmato dal 18 al 22 febbraio in diretta su Rai 1 dal Teatro Ariston. Cinque serate dove protagonista sarà la musica con le canzoni di 14 big e 8 nuove proposte. Il regolamento è lo stesso del 2013, con la doppia canzone per i big e tre sistemi di votazione: televoto, Giuria della Stampa e Giuria di Qualità.

Fazio dovrà misurarsi con il record di ascolti della precedente edizione, con una media dei oltre il 47% di share. “A questo punto meglio un tonfo di un riscontro mediocre”, ha commentato il conduttore e direttore artistico della kermesse canora. Più sicuro è il dato sulla raccolta pubblicitaria. “I 18 milioni di spesa per la Rai, ovvero 7 milioni della convenzione con il comune di Sanremo e gli 11 della produzione sono stati coperti con anticipo grazie a sponsor e vendita tabellare. Probabilmente, alla fine si potrà dire che il Festival ha prodotto degli utili. E’ una grande soddisfazione, anche quella di aver attirato l’interesse degli investitori intorno all’edizione, come prima magari non era”, ha commentato Leone.

Gli sponsor di questa edizione sono Conad, Suzuki, Findus e Procter & Gamble, che pagheranno 2 milioni 350 mila euro per 5 telepromozioni da 60”. I costi dello spot, a seconda delle fasce orarie, vanno dai 50 mila ai 231 mila euro.

La Bellezza e i 60 anni della Rai saranno le due linee narrative del Festival 2014, la scenografia è affidata a Emanuela Trixie Zitkowsky, la regia a Duccio Forzano. Il venerdì sarà una serata importante con Sanremo Club, che Fazio ha definito “una sintesi tra il Tenco Club e il festival”, cioè un legame tra la canzone pop e quella d’autore. Ieri è stata annunciata una prima lista di ospiti, a cominciare dall’autore e regista Pif, ‘prestato’ da Mtv al servizio pubblico, a cui è stato affidato uno spazio fisso dell’anteprima del Festival per le 5 serate, in qualità di testimone speciale della kermesse.

Sono poi attesi: Raffaella Carrà, Letitia Casta che torna sul palco dell’Ariston dopo 15 anni, Claudio Baglioni, Renzo Arbore (a cui sarà consegnato anche un premio), Gino Paoli, Franca Valeri, Enrico Brignano, Luca Parmintano, l’Orchestra Mozart per un tributo a Claudio Abbado, Rufus WainWright, Paolo Nutini, Gino Paoli, Damien Rice, Yusuf Cat Stevens.

Subito dopo la diretta tv torna, ma solo in forma digitale, il #Dopofestival, che sarà trasmesso dal portale Rai.Tv per cinque serate consecutive, in live streaming dall’area lounge del Palafiori di Sanremo. Al timone di questa nuova esperienza Rai Filippo Solibello e Marco Ardemagni, conduttori di Caterpillar AM, uno dei programmi di punta di Radio2: al centro curiosità, retroscena e temi caldi. Tuttavia, i veri protagonisti dello show saranno gli utenti e gli influencer della rete, artefici del programma con i loro tweet, commenti, contenuti originali e tutte le altre possibilità di interazione. Un vero e proprio ‘social show’ a conferma di un’edizione del Festival all’insegna della crossmedialità e della contaminazione reciproca tra piattaforme diverse.

L’offerta web prevede inoltre gli highlights delle esibizioni disponibili in tempo reale e le clip esclusive che raccontano il backstage sul sito ufficiale del programma www.sanremo.rai.it, il portale www.rai.tv e l’app Rai.tv, gratuita, scaricata già da circa 4,5 milioni di utenti.

Le dirette streaming su Rai.tv saranno a disposizione sul portale www.rai.tv e tramite l’app Rai.tv disponibile su tablet e smartphone (iOS, Android, Windows 8) e Smart.tv (Samsung). Il sito ufficiale è integrato con il blog dedicato sanremo.blog.rai.it. Il festival sarà raccontato e vissuto anche attraverso i profili ufficiali di Facebook Sanremo, Twitter Sanremo e Google+.

 

Valeria Zonca