“Sanremo? Quattro nuovi sponsor e raccolta in linea con gli obiettivi”

10 febbraio 2014

Fabrizio Piscopo

Parla Fabrizio Piscopo, amministratore delegato di Rai Pubblicità che nel 2013 ottiene “la migliore performance del mercato, superata solo da Sky”. A fine mese saranno presentati nuovi format digitali, mentre è allo studio il lancio di un sistema di misurazione qualitativa utile per gli investitori. Oggi intanto la conferenza stampa di presentazione del Festival. In diretta sul web

“Nonostante un ragionevole aumento delle tariffe, il mercato ha confermato Sanremo come prodotto leader. Stiamo ancora tirando le somme, ma possiamo già essere sicuramente soddisfatti della raccolta che è in linea con gli obiettivi prefissati. I clienti hanno risposto positivamente alla nostra offerta Sanremo 2014, in particolare consideriamo buona la resa dei nuovi listini”. A poco più di una settimana dall’inizio del Festival della canzone italiana condotto su Rai Uno da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto (18-22 febbraio), l’amministratore delegato di Rai Pubblicità, Fabrizio Piscopo, parla a Today Pubblicità Italia e si dice soddisfatto della risposta degli inserzionisti.

In attesa della conferenza stampa di presentazione, in programma oggi a Sanremo e visibile anche in diretta web (www.sanremo.rai.it), Piscopo anticipa una prima novità sulle aziende main sponsor che saliranno sul palco dell’Ariston. Vodafone, Philadelphia, Fiat e Samsung (sponsor dell’edizione 2013) lasceranno, infatti, il campo a quattro nuovi brand: “due del settore mass market, uno del settore automotive, uno del settore della distribuzione”. Ma quali sono stati i format più apprezzati dagli inserzionisti che hanno scelto di pianificare le loro campagne durante il Festival? “Abbiamo dimostrato di saper creare dei pacchetti mirati sull’evento e sui target molto versatili ed efficienti – continua l’amministratore delegato -. Anche la formula del pacchetto Sanremo è stata vincente: Promo Tail, prima dell’evento; seguito dagli istituzionali da 60”, programmati durante il Festival; più la presenza sul web (quest’anno arricchito da una edizione esclusiva, solo online, del dopo Festival). Il pacchetto Sanremo ha riscosso il successo previsto”.

Il 2014 inizia bene, dunque, dopo un 2013 i cui dati “non sono ancora ufficiali, ma possiamo certamente dire che la performance di Rai Pubblicità è stata premiata. Nel 2013 ha ottenuto la migliore performance del mercato, superata solo da Sky”. Continua così il processo di rinnovamento della concessionaria pubblica messa a punto sotto la guida del manager proveniente proprio da Sky Pubblicità: “La macchina è pronta, Rai Pubblicità nel 2013 è stata completamente ristrutturata, moltissimi sono stati i cambiamenti, ma oggi possiamo dire di essere a regime, siamo usciti dalla fase di riorganizzazione e siamo pronti ad affrontare il mercato. Anche quest’anno crediamo che la competizione sarà durissima, ma dalla nostra abbiamo la straordinaria qualità del prodotto Rai che nel 2014 ha un’offerta ricchissima e adatta a tutti i target”.

Tra le novità, già annunciate, lavori in corso su ‘Carosello Reloaded’ il cui sipario si “sta per riaprire” mentre “nuovi format digitali verranno presentati al mercato a fine mese”. Inoltre, conclude Piscopo, “stiamo lavorando a un sistema di misurazione qualitativa che fornirà importanti parametri sul rapporto fra il pubblico e i brand che potrà essere molto utile ai nostri investitori”.

Claudia Cassino