Apple celebra i 30 anni del Mac con uno spot girato solo con iPhone

5 febbraio 2014

Dall’alba di Melbourne al tramonto di Los Angeles. Il mondo intero è stato il set del nuovo spot Apple, girato contemporaneamente in unico giorno (il 24 gennaio 2014) da 15 troupe dotate solo di iPhone5s e montato con strumenti messi a punto dalla casa di Cupertino (iMac, iPad, Mac pro…). Per il video che celebra i 30 anni del Mac (nato proprio il 24 gennaio 1984), Apple – insieme con l’agenzia TBWA\Media Arts Lab di Los Angeles – ha scelto come regista Jake Scott, il figlio di Ridley, che ha diretto l’iconico commercial di lancio del Mac (‘1984’ appunto).

L’obiettivo del video è dimostrare che la promessa fatta allora da Steve Jobs è diventata realtà, portando la tecnologia nelle mani di chiunque. Il lavoro di editing e post produzione è stato affidato a Angus Wall, numero uno di Hollywood. Il materiale girato, oltre 70 ore riprese da 100 iPhone, è stato visionato e montato da uno staff di 21 persone. Jake Scott poteva controllare in diretta da Los Angeles le attività delle troupe connettendosi con loro grazie, ovviamente, a FaceTime.