JCDecaux: fatturato 2013 a +2%, a quota 2,67 miliardi. Il 7% dal digitale (+18%)

30 gennaio 2014

Nel quarto trimestre +4,6%

JCDecaux SA, operatore globale della comunicazione esterna, nel 2013 ha registrato una crescita del fatturato del 2%, arrivando a quota  2.676,2 milioni di euro (2.622,8 milioni di euro nel 2012). Nel quarto trimestre, il fatturato pubblicitario è cresciuto del 4,6 % con 781,1 milioni di euro (746,6 milioni di euro nel 2012).

Il fatturato annuale dell’Arredo Urbano è in crescita dell’1,8 % con 1.191,9 milioni di euro. Buone performance per Francia e UK e debole segno più per il Resto d’Europa, mentre l’aumento è da segnalare soprattutto per i mercati delle aree Asia-Pacifica, America del Nord e Resto del Mondo.

Nell’area Trasporti il fatturato 2013 è in crescita dello 0,1% portandosi a 1.014,0 milioni di euro. UK registra un buon aumento malgrado il paragone reso difficile dai Giochi Olimpici del 2012. Nonostante le difficoltà cresce anche il Resto dell’Europa. La Francia annuncia risultati positivi che riflettono il successo dell’offerta digitale negli aeroporti parigini. L’Asia-Pacifica cresce, l’America del Nord è in diminuzione e il Resto del Mondo ha un buon andamento. Nel quarto trimestre, il fatturato segna +1,0% con 294,9 milioni di euro.

Il fatturato annuale della divisione Affissione è in crescita del 7,1% con 470,3 milioni di euro, con +10,9% nel quarto trimestre (128,5 milioni di euro). “I Paesi emergenti rappresentano, nel 2013, il 32 % del nostro fatturato totale – ha dichiarato Jean-Charles Decaux, (nella foto), co-direttore generale di JCDecaux -. Il digitale, che sviluppiamo in modo organico, è in crescita del 18% e rappresenta il 7% del fatturato del gruppo. Il 2013 è anche stato segnato dalla vittoria e dal rinnovo della maggior parte dei contratti chiave fra cui le pensiline di Parigi, gli aeroporti di Los Angeles e di Boston nonché il nuovo terminal D dell’aeroporto di Dubai. Abbiamo anche installato i nostri orologi pubblicitari a San Paolo e siamo molto contenti di integrare prossimamente la nostra partecipazione dell’85% in Eumex, che ci permetterà di diventare il n. 1 in America Latina, zona geografica dove il mercato della comunicazione esterna dovrebbe riportare una forte crescita nei prossimi anni. Annunceremo le nostre anticipazioni per il primo trimestre in occasione della pubblicazione dei risultati annuali 2013 il 6 marzo”.