Il Salone Internazionale del Libro apre alle start up digitali internazionali

28 gennaio 2014

Il bando per selezionare 10 progetti innovativi online dal 28 gennaio

 

Il Salone del Libro di Torino apre le porte ai nuovi progetti digitali con l’Area Start up. Dall’8 al 12 maggio, infatti, un’area del Padiglione 2 di Lingotto Fiere sarà interamente dedicata a 10 start up internazionali che offrono servizi innovativi per la fruizione dei contenuti editoriali, ad esempio software che permettono di arricchire i libri digitali con contenuti multimediali come video, animazioni 3D, audio e musiche. L’Area è un’iniziativa di Salone Internazionale del Libro, Gl events-Lingotto Fiere e Associazione Luoghi di Relazione – organizzatrice del Digital Festival – con il sostegno di Regione Piemonte e in collaborazione con Tag – Talent Garden.
Le aziende che faranno parte dell’Area Start up verranno selezionate attraverso un bando internazionale, compilabile dal 28 gennaio online all’indirizzohttp://2014.digitalfestival.net/call-startup/. La call è aperta alle start up nate dopo il 1 gennaio 2011 che operano in ambito editoriale e lavorano per una nuova fruizione dei contenuti. Le aziende interessate potranno presentare la propria candidatura – rigorosamente in inglese – fino al 28 febbraio. Successivamente verranno selezionati i 10 migliori progetti, che avranno l’opportunità di partecipare gratuitamente alla XXVII edizione del Salone del Libro. Tre dei 10 posti  saranno riservati ad aziende del territorio piemontese. Nella valutazione dei progetti si terrà conto di parametri come innovatività del prodotto/servizio, uso originale di tecnologie, fattibilità del progetto, capacità di ingaggio di editori e lettori, creatività e originalità del progetto. Il progetto si avvale della collaborazione di alcune importanti realtà che gravitano intorno al mondo delle Start up: associazioni, acceleratori d’impresa, business network, incubatori. Tra i soggetti che hanno già aderito all’iniziativa e che contribuiranno alla diffusione e alla promozione della call ci sono Camera di commercio di Torino, Network ALPSStartup Business, Treatabit e U-Start.