TheGoodOnes conquista il social media marketing di QVC Italia

20 gennaio 2014

Nel 2013 fatturato in crescita del 24% e l’ingresso di Stefano Ardito

TheGoodOnes, agenzia specializzata in social marketing, è stata recentemente incaricata da QVC Italia, il colosso mondiale del retail multicanale e multimediale incentrato sui tre principi  Quality, Value, Convenience (Qualità, Valore, Comodità), di elevare ulteriormente le attività digitali e interattive del marchio sui social media. L’incarico va a coronare un anno ricco di soddisfazioni per l’agenzia fondata da Marco Marozzi (nella foto) e Nadia Benatti che nel 2013 ha visto crescere il fatturato del 24% e ha rafforzato il team con l’inserimento di nuovi professionisti tra i quali Stefano Ardito (ex Ambito 5), con il ruolo di direttore Servizio Clienti.  Gioielli, moda, accessori, bellezza, cucina, casa ed elettronica rappresentano il cuore dell’offerta di QVC Italia che trasmette sul digitale terrestre, tivùsat e Sky. L’obiettivo di TheGoodOnes è quello di implementare una strategia di presenza e di relazione del brand su diversi canali social media, atta a coinvolgere la shopping community e a portare traffico al sito a supporto delle conversioni.

Presente su web con il sito con il catalogo dei prodotti in vendita sul canale, QVC Italia ha saputo creare una vera community su Facebook, Twitter, G+, Youtube e Pinterest. “In questi tre anni abbiamo costruito  una comunità molto attiva che condivide pensieri, idee e recensioni di prodotti. Ora collaboriamo  con TheGoodOnes per potenziare un approccio di relazione con il cliente sempre più multicanale tra  televisione, web, call center, eventi e social network”, ha sottolineato Chiara Pariani, direttrice marketing/e-commerce di QVC Italia. “Siamo orgogliosi di avere l’opportunità di  lavorare con QVC. Gli sforzi iniziali di TheGoodOnes saranno dedicati a costruire un social caring  sempre più dedicato, un dialogo ancora più personale e diretto ad aiutare e consigliare i clienti per  migliorare le vendite. In un secondo momento svilupperemo iniziative e campagne dove creatività e  tecnologia saranno elementi chiave per quelle nuove modalità di coinvolgimento con la community tra tv, social network ed eventi”, ha aggiunto Marco Marozzi.

L’acquisizione di QVC coupons è stata occasione per il manager di tracciare un bilancio delle attività dell’agenzia. “Abbiamo lavorato su nuovi modelli di relazione costruiti sulla creatività – ha spiegato -, sulla forza narrativa dei contenuti e sull’interazione con i consumatori, modelli di comunicazione sostenuti da un uno sviluppo tecnologico scalabile e orientati a migliorare il business dei nostri clienti. Abbiamo aperto le porte alla social television (Sky) al giornalismo partecipativo (Il Secolo XIX) all’integrazione tra social e digital pr (Stella Jean, Elizabeth Arden). Abbiamo applicato modelli di social caring per profilare gli utenti, migliorare la vendita di prodotti e servizi, integrare i programmi di CRM (Sky, Mirabilandia, lastminute.com)”.

Nel 2014 sono arrivate due nuove acquisizioni come QVC e  BaByliss che hanno rafforzato le competenze della struttura rispetivamente su multichannel retail e social tv e nell’area beauty. “Da qui ai prossimi anni – conclude la sua disamina Marozzi – la sfida dei mercati è quella di integrare progressivamente i canali digitali per incrementare le vendite off-line e on-line e noi vogliamo continuare a sostenere i nostri clienti nell’acquisire quelle competenze digitali che ormai costituiscono l’asset competitivo di ogni business. Infatti, le aziende che ottengono i migliori risultati pongono il consumatore al centro delle strategie commerciali e investono in sistemi, incentivi e modelli di comunicazione che utilizzano il digitale come tessuto connettivo. Il contenuto è centrale e noi vogliamo spostarci dalla creazione di semplici contenuti brandizzati alla creazione di brand di contenuti; ricchi di creatività, utilità ed empatia, che diffondiamo al momento giusto e nel punto giusto del ciclo di acquisto per ottenere l’impatto più forte”.

Andrea Crocioni