Massimo Guastini: “Con AssoCom battaglie comuni per promuovere la cultura della comunicazione in Italia”

10 gennaio 2014

Entro fine febbraio l’elezione del nuovo Consiglio del Club. Probabile la candidatura per un secondo mandato

Dare il via a sinergie fra AssoCom e Adci? A lanciare il sasso ieri, dalle pagine di Today Pubblicità Italia, Emanuele Nenna, all’indomani della sua elezione alla vicepresidenza dell’associazione in ‘coabitazione’ con Marco Girelli. Un ‘appello’ che il presidente del Club dei creativi italiani Massimo Guastini (nella foto) non ha lasciato cadere nel vuoto. “Anche da parte nostra – ha affermato il pubblicitario – c’è la volontà di dare vita a una collaborazione. Sono assolutamente favorevole ad avviare una cooperazione fra Art Directors Club e AssoCom proprio perché il mercato in questa fase ha bisogno di un segnale forte”.

Una sfida che le due realtà associative potranno condurre insieme già a partire dai prossimi mesi. “Anche se Nenna è appena stato eletto e io sono presidente uscente, questa sarà un’operazione che dovrà essere portata avanti dal prossimo Consiglio dell’Adci che verrà eletto entro la fine di febbraio”, ha precisato Guastini che nei mesi scorsi aveva escluso una ricanditatura per un secondo mandato alla guida dell’associazione, ma che ora, un po’ a sopresa, sembrerebbe orientato, se ci saranno i presupposti, a proseguire la ‘missione’.

“E’ indispensabile un’azione sinergica di fronte al decadimento che ha colpito il nostro settore – ha rimarcato -. Art Directors Club e AssoCom devono fare quello che non hanno fatto fino ad oggi: una battaglia comune per promuovere la cultura della comunicazione in Italia. Su questo fronte possiamo già interagire in concreto. AssoCom rappresenta il mondo delle agenzie, ma oggi anche all’interno dell’Adci cominciano a esserci molti creativi che sono anche titolari di agenzie indipendenti. Questo può aiutare a superare la mancanza di condivisione che ha segnato gli ultimi anni”.

Andrea Crocioni