Visibilia punta sulla radio, nel 2014 nuovi acquisti come editore

9 gennaio 2014

Intervista a Daniela Santanchè: “Quest’anno il  budget per la concessionaria fissato a 20 milioni di euro. Villegiardini: bene la raccolta e la diffusione dei primi 3 numeri. A marzo lo sbarco in Russia”

 

Con l’inizio del 2014 Visibilia, la concessionaria pubblicitaria guidata da Daniela Santanchè (nella foto), consolida la propria presenza nel mondo delle radio. Radio Visibilia, la rete nazionale di grandi radio regionali italiane, rappresenta oltre 30 emittenti, tra cui le ultime acquisizioni Radio Globo, il gruppo Radio Babboleo, Lady Radio e RDF, Radio International Bologna, Radio Ricordi e News 24, con la copertura delle principali città, leader in alcune regioni come Lazio e Liguria.

“Dopo un anno difficile come il 2013, sono fiduciosa sul futuro: abbiamo fissato il budget per la concessionaria a 20 milioni di euro – ha spiegato Daniela Santanchè a Today Pubblicità Italia -. Noi continuiamo a investire soprattutto sulla radio, mezzo che continua a dimostrare vitalità e interesse da parte degli inserzionisti. Il percorso di acquisizione proseguirà nel corso dell’anno: al circuito si integreranno nuove emittenti con le quali stiamo trattando come editori”.

Le oltre 25 stazioni che compongono il circuito Radio Italiane Associate – spiega una nota diffusa ieri dall’azienda – offrono l’opportunità commerciale di inserire la pubblicità nazionale in un cluster dedicato dopo l’informazione dei giornali radio trasmessi in contemporanea.

Visibilia lo scorso ottobre è diventato editore del magazine Villegiardini, acquisito da Mondadori. “Con i primi tre numeri, il budget adv previsto è stato superato del 100%; anche la vendita in edicola è andata bene – ha proseguito la manager -, ma ci vuole un grande sforzo di internazionalizzazione: a marzo la rivista sbarcherà in Russia, a Mosca e San Pietroburgo. Il momento di crisi si fa sentire e per contrastarlo dobbiamo innovare anche il modo di vendere della pubblicità: non si tratta di ‘piazzare’ un formato ma di costruire per le aziende progetti ad hoc. L’ultimo trimestre 2013 è andato un po’ meglio, ma il must è quello di ascoltare di più i bisogni delle aziende. Per quanto riguarda Il Giornale, credo che in questo momento possa avere più vantaggi rispetto a un concorrente generalista perché è un quotidiano di opinione e inoltre credo molto in Stranieri in Italia, la free press per le comunità straniere, con il quale punto a fare numeri interessanti perché si tratta di un mercato interessante per esempio per la gdo. Inoltre, vogliamo investire anche sulle risorse umane e cerchiamo nuovi venditori: le porte di Visibilia sono spalancate, soprattutto ai giovani”, conclude Santanchè.

Valeria Zonca