Yahoo! svela i nuovi prodotti adversting. In arrivo Yahoo ad manager

9 gennaio 2014

Marissa Mayer

Marissa Mayer al CES di Las Vegas annuncia l’acquisizione di Aviate

Dal palco del CES (Consumer Electronics Show) a  Las Vegas Marissa Mayer (nella foto), ad di Yahoo ha sottolineato “siamo la seconda azienda più amata dopo Disney. Abbiamo 400 milioni di utenti mobili al mese, senza contare Tumblr”. L’ad e presidente di Yahoo! ha anche presentato alcuni nuovi prodotti che andranno a rafforzare l’offerta advertising e ha annunciato l’acquisizione di Aviate, un ‘launcher’ di applicazioni per il sistema operativo Android che consente di rendere più semplice l’utilizzo dello smartphone proponendo, di volta in volta, le app più utili a seconda dello specifico luogo in cui ci si trova e del momento della giornata. Marissa Mayer ha spiegato che il launcher Aviate permetterà a Yahoo! di mostrare i contenuti elaborati e distribuiti dalla sua azienda in modo ancora più efficace.

Grazie ad Aviate, Yahoo! potrebbe ad esempio visualizzare le quotazioni borsistiche all’inizio della giornata, evitando l’apertura di un’apposita applicazione oppure veicolare i contenuti all’utente sulla base a ciò che questo sta facendo o sulle sue abitudini. Inoltre il ceo di Yahoo ha snocciolato la strategia mobile del portale di Sunnyvale, una nuova gamma di prodotto disegnati per tablet e smartphone.

In arrivo anche Yahoo Food, Yahoo Tech, e Yahoo News Digest, quest’ultima guidata dall’ex editorialista del New York Times David Pogue. La nuova app aggregherà notizie in formato magazine, che sarà aggiornato e pubblicato due volte al giorno e comprenderà foto, video e tweet selezionati da una redazione. L’ex dirigente di Google che ha preso il comando di Yahoo! nell’estate del 2012, ha anche annunciato una una guida di Yahoo! per le Smart Tv.

Yahoo ha inaugurato inoltre un brand unico per l’offerta pubblicitaria (Yahoo advertising) e una piattaforma per gli inserzionisti chiamata Yahoo ad manager: una serie di tool per gestire autonomamente gli acquisti di spazi. L’advertising di Yahoo! (valutato 17,5 miliardi di dollari) in lieve perdita, si stima sia calato dal 9,2% al 7,9% nel 2013, secondo EMarketer, mentre Google sale del 3% al 18% e Facebook del 2% al 17%, starebbe per migliorare le proprie performance, attraverso annunci indirizzabili che potranno raggiungere un pubblico in target su base geografica, sesso e altri parametri.