Al via la terza edizione di Masterchef Italia. A marzo debutta Junior MasterChef

19 dicembre 2013

Oggi alle 21,10 su SkyUno HD

Il 17 gennaio arriva la seconda edizione di The Apprentice. Carlo Cracco nella nuova edizione italina di Hell’s Kitchen

Cambio di testimone, anzi di giudici in Sky. Archiviato il sucesso di X Factor, per chi sentisse la mancanza di giudici in tv il giovedì sera, arriva da stasera su SkyUno alle 21.10 MasterChef Italia 3. Ancora una volta a consigliare, gestire, giudicare e castigare tutti gli aspiranti chef i competenti Bruno Barbieri, Carlo Cracco e Joe Bastianich. “Abbiamo appena concluso l’esperienza fantastica di X factor e da giovedì parte Masterchef, che lascerà poi il posto al Masterchef bambini – sottolinea Nils Hartmann, Direttore Produzioni Originali di Sky Italia, mentre stiamo finendo le riprese di Hell’s Kitchen Italia con Carlo Cracco. A gennaio intanto arriva The Apprentice: sono queste le nostre cinque grandi produzioni” .

La terza edizione dello show cooking più amato dagli italiani si annuncia ricco di novità, a partire dalla competizione culinaria che si fa ancora più agguerrita con 20 aspiranti chef in gara (18 nelle scorse edizioni) provenienti da paesi e tradizioni culinarie differenti (Marocco, Polonia, Corea, Togo, Senegal), selezionati tra oltre 15.000 cuochi amatoriali accorsi ai casting, tre volte in più rispetto la prima edizione. Anche le sfide si rinnovano con meccanismi di eliminazione più avvincenti e ricchi di colpi di scena: torneranno le avvincenti prove in esterna, ancora più spettacolari, che quest’anno saranno le tappe di un lungo viaggio attraverso tutta la penisola alla scoperta e alla riscoperta delle tradizioni culinarie locali e delle eccellenze gastronomiche del nostro Paese. Tra le sfide ‘regionali’ quella a base di tradizionali piatti maremmani preparati insieme ai butteri, una prova culinaria con le rinomate anguille di Comacchio e una sfida di fritti ambientata nei suggestivi vicoli napoletani. E, novità assoluta di questa edizione, MasterChef valica i confini nazionali e sbarca a Marrakech per una affascinante prova esterna alla scoperta dei sapori etnici, in cui gli aspiranti chef dovranno cimentarsi con gli ingredienti e i profumi della tradizione culinaria marocchina. E internazionali saranno anche il livello e la provenienza dei grandi chef e guru della ristorazione che saranno ospiti della nuova stagione di MasterChef, chiamati a testare e giudicare le abilità dei partecipanti nella preparazione dei piatti. Tra questi Graham Elliot (giudice di MasterChef USA e chef di prestigio che ha deliziato, tra gli altri, i palati celebri del Presidente Obama e Oprah Winfrey), Philippe Levéill (Chef stellato di fama mondiale, suoi i ristoranti Miramonti, L’Altro di Concesio e L’Altro di Hong Kong), Enrico Crippa (Chef del Piazza Duomo, ristorante fiore all’occhiello delle Langhe), Cristina Bowerman (Direttrice del Glass di Roma e unica donna ad aver ricevuto una stella Michelin nel 2010).
“Ci aspetta un’edizione colorata, un cast multietnico – continua Hartmann -. Abbiamo ribaltato lo studio dando una veste scenografica rinnovata, esterne mozzafiato e una prova esterna che porterà i concorrenti a Marrakech, in cui gli aspiranti chef dovranno cimentarsi con gli ingredienti e i profumi della tradizione culinaria marocchina. Abbiamo introdotto nuovi elementi, ‘diavolerie’ che renderanno più eccitanti le sfide. Dopo le prime due edizioni che hanno consolidato il format, quest’anno viene dato risalto all’umanità che abita MasterChef”. La terza stagione del cooking show di Sky Uno nasce infatti all’insegna del recupero del cibo. Anche quest’anno la parola d’ordine a MasterChef è una sola: recupero. La produzione ha deciso di mettere al bando gli sprechi alimentari e ha accolto tra i propri partner Last Minute Market, la società impegnata sul fronte della riduzione degli sprechi e della prevenzione dei rifiuti da oltre 10 anni, nel tempo divenuta un’eccellenza europea per il recupero degli sprechi alimentari. “Con la partnership con Last Minute Market – continua Hartmann – che si è occupata di recuperare le eccedenze alimentari di ogni singola prova della trasmissione sono stati salvati dallo spreco ben 2000 kg di prodotti alimentari. Nel corso delle 24 puntate, 12 prime serate, il pubblico imparerà sia a responsabilizzarsi sugli sprechi sia a conoscere più da vicino i pregi e difetti dei 20 partecipanti. In palio per il vincitore, oltre al prestigioso titolo di terzo MasterChef d’Italia, anche 100.000 euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da RCS Rizzoli. L’anno scorso il talent show culinario si è trasformato in un vero e proprio evento: la finale ha superato il milione di spettatori medi (1 milione e 45mila) con una con picchi di share di oltre il 4%, (nel target commerciale 15-54 la share ha superato il 5% con picchi di oltre il 6%.). La fedeltà di un pubblico di affezionatissimi del talent show è messa in risalto da altissimi valori di permanenza: il 77% in media per le puntate di gara con punte di oltre l’80%. Il giovedì sera, con l’appuntamento fisso di MasterChef, Sky Uno è il canale più visto della piattaforma e gli episodi finali del talent rientrano nella top 5 dei programmi più visti di sempre su Sky Uno.

“Masterchef è divenato un fenomeno culturale – chiosa Andrea Scrosati, Executive Vice-President Programming Sky, che premia i nostri investimenti in un programma televisivo che elogia l’eccellenze italiane. Con MasterChef pensiamo di esserci riusciti. La sfida con noi stessi è fare sempre meglio. Per la punata finale in onda il 6 marzo MasterChef verrà dato dal vivo negli studi di Sky: l’ultima parte dell’ultima puntata (circa dieci minuti) andrà dunque in onda live. Quella in arrivo, sarà un’edizione attesissima anche da tutto il mondo social, letteralmente ‘impazzito’ per il programma e i suoi protagonisti: la seconda edizione di MasterChef è stata la grande protagonista della discussione in Rete anche in serate televisivamente “affollate”. Su Facebook, ad esempio, il post con protagonista Bruno Barbieri (“oggi niente mappazzoni, stasera sul menù solo MasterChef”), lanciato dall’account ufficiale il giovedì della settimana di Sanremo, ha collezionato 3.600 like e 1.200 condivisioni, segno di una forte affezione da parte del pubblico del web. La vittoria dell’Avvocato Tiziana Stefanelli ha diviso le opinioni della community e ha letteralmente fatto impazzire Facebook: il contenuto relativo al momento della proclamazione ha raccolto quasi 5.700 commenti, rendendolo di fatto il post dell’elezione del vincitore più commentato di sempre, addirittura al di sopra dei corrispettivi post di altre edizioni internazionali (come quella americana e australiana). Sul web e sui social è già altissima l’attesa per la terza edizione: da settembre l’account ufficiale Twitter di MasterChef Italia fa rilevare una crescita del 257% in più rispetto al periodo marzo-agosto. Numeri notevoli, considerando che la messa in onda del programma non ha ancora preso il via. Anche su Facebook cresce la febbre da MasterChef: negli ultimi due mesi la community è cresciuta del 22%. L’App di MasterChef Italia conta oggi ben 300mila download. A incrementare la “MasterChef mania” ha contribuito anche “MasterChef per un giorno”: quasi 150 appassionati di cucina si sono cimentati in una serie di eventi gratuiti in giro per l’Italia, nei quali hanno affrontato la temutissima Mystery Box. Bruno Barbieri è stato il mattatore delle tappe del Sud e del Nord, mentre nella Capitale è toccato a Joe Bastianich assaggiare i piatti dei cuochi amatoriali selezionati attraverso il sito ufficiale. Anche chi non era presente nelle diverse piazze ha seguito con interesse gli eventi sul web: il racconto delle tre giornate ha fatto segnare su Facebook un incremento di like sui singoli post pari al 350% (rispetto alla media del periodo). Per il lancio di MasterChef è stata pianificata una campagna firmata da 1861united, l’agenzia guidata da Pino Rozzi e Roberto Battaglia, con una campagna pianificata su stampa nazionale, radio,  metrolitatana di Roma e Milano e le stazioni principali d’Italia. Per la terza stagione di MasterChef, si è avvalso della collaborazione di una serie di aziende: Riso Acquarello, Agnelli, Alce Nero, Amadori, Asiago, Barilla, Binda,CIFA,Contadi Castaldi, Ducros, Due Vittorie, Enel, Hereford, Eurofood, Eurovo, Fabbri, Franke, Fratelli Orsero, Gradassi, Icematic, Illy, Kenwood, Kunzi Victor Inoz, Meregalli, Parital, Parmareggio, San Benedetto, Selecta, Siggi, Sterilgarda, T’A, Tecnomac, Tescoma. Anche quest’anno Radio Monte Carlo è media partner di MasterChef Italia. Nuovo media partner è Vanity Fair Italia.

Fiorella Cipolletta